(Photo Credit: Filippo Manzini)

A Firenze arriva il Corso Attori “Orazio Costa” – Intervista a Pier Paolo Pacini

(Photo Credit: Filippo Manzini)

Il prossimo ottobre prenderà il via un nuovo biennio del corso di formazione gratuito Corso Attori “Orazio Costa” promosso dal Centro di Avviamento all’Espressione all’interno della Fondazione Teatro della Toscana. Responsabile del corso di formazione sarà Pier Paolo Pacini.

Pier Paolo Pacini (Photo Credit: Filippo Manzini)

Pier Paolo Pacini (Photo Credit: Filippo Manzini)

Per spiegare meglio il progetto, abbiamo deciso di contattarlo.

Pier Paolo, cosa propone il corso di formazione “Orazio Costa”? Chi state cercando? Come deve essere il candidato ideale?

Il corso propone un percorso formativo biennale basato sull’insegnamento del metodo mimico di Orazio Costa e finalizzato a sviluppare le capacità tecniche e creative individuali necessarie all’attività professionale di attore. Ci tengo a precisare un importante aspetto, che un tempo si sarebbe detto ideologico, come elemento fondativo del corso, cioè che l’attore a cui noi crediamo e che cerchiamo di formare è un attore artigiano di una tradizione vivente, per un teatro di parola basato sul rigore, l’umiltà, l’integrità. Da tutto questo deriva che il candidato ideale è un giovane che intenda misurarsi e confrontarsi con l’idea di un mestiere che è innanzitutto artigianale e che in quanto tale prevede un rigoroso insegnamento e una grande disponibilità allo studio.

Orazio Costa è stato una delle più importanti personalità nella storia del teatro italiano. Secondo te qual è stato, a livello artistico e umano, il suo più grande insegnamento?

Direi il fatto che nell’impegno di una vita come formatore di attori il suo punto di partenza, la base del suo lavoro, sia sempre stata la volontà di portare ognuno alla propria interezza di “uomo”. Questo era il primo passo, quello più importante, da cui derivava il percorso per diventare attori. Costa infatti diceva spesso che formava uomini prima che attori, perché senza essere uomo compiuto, consapevole, non si poteva essere attore.

Orazio Costa

Orazio Costa

Perché per un giovane aspirante attore questo corso è davvero un’occasione unica?

Innanzitutto per l’opportunità di poter essere formati per mezzo del metodo mimico, l’unica pedagogia teatrale italiana sperimentata e definita in quaranta anni di insegnamento di Costa prima all’Accademia Silvio D’Amico e poi dal 1979 a Firenze al Centro di Avviamento all’Espressione di cui ancora oggi il Corso “Orazio Costa” fa parte. Poi il fatto che il Corso sia all’interno delle attività di un Teatro Nazionale e che alla fine del Corso sia previsto un periodo di avviamento allla professione che prevede per i più meritevoli il conferimento di borse di studio e la partecipazione al Progetto Giovani, Teatro Nuovo e Nuovo Attore con il gruppo de iNuovi  presso iI Teatro Niccolini sempre a Firenze.

Intervista di Giacomo Aricò


Come funziona

Sabato 29 settembre al Teatro della Pergola di Firenze si terrà l’incontro conoscitivo tra tutti i candidati che avranno sottoscritto la domanda di partecipazione nei termini e alcuni insegnanti del Corso, in orario 11-13 e 14-18. Le audizioni avranno luogo a partire da giovedì 4 ottobre. Potranno accedere alla selezione  tutti i cittadini italiani e stranieri che condividano i principi del corso (formare uomini e donne prima che attori e attrici secondo il metodo mimico di Orazio Costa; formare artigiani di una tradizione vivente per un teatro di parola), che abbiano tra i 18 e i 28 anni, che siano in possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado o equivalente, che abbiano un’ottima conoscenza della lingua italiana. Per iscriversi alla selezione bisogna seguire esclusivamente la procedura online al link:

Domanda di partecipazione  Corso Attori “Orazio Costa” 2018/2020 – Teatro della Toscana

La richiesta dovrà pervenire entro mercoledì 26 settembre alle ore 24.

Prove "Mandragola" (Photo Credit: Filippo Manzini)

Prove “Mandragola” (Photo Credit: Filippo Manzini)

I nomi degli ammessi (massimo 20 allievi) verranno pubblicati sul sito del Teatro della Toscana entro lunedì 15 ottobre. Il primo anno del Corso inizierà il 14 novembre. La Direzione si riserva di assegnare agli allievi del Corso borse di studio collegate con l’attività di servizio eventualmente svolta nell’ambito del Progetto de iNuovi, Progetto Giovani – Teatro Nuovo e Nuovo Attore, presso il Teatro Niccolini o presso altri spazi gestiti dalla Fondazione. Al termine del biennio a insindacabile giudizio della Direzione verrà rilasciato un diploma del Centro di Avviamento all’Espressione – Corso Attori “Orazio Costa”. Il diploma potrà essere rilasciato anche alla fine del primo anno.