Aenne Burda 1

Aenne Burda, l’editrice visionaria che cambiò lo stile delle donne

Mercoledì 1° luglio, in prima serata, su Canale 5 va in onda Aenne Burda – La Donna Del Miracolo Economico, la miniserie diretta nel 2018 da Francis Meletzky incentrata su Aenne Burda, uno dei simboli dell’economia tedesca. Editrice visionaria, Aenne Burda è stata una donna forte nel lavoro, quanto nella vita privata. Un’antesignana che ha tracciato la strada ad altre donne.

Aenne Burda 00

La miniserie

Offenburg, Germania, 1949. Aenne (Katharina Wackernagel) scopre con grandissimo dolore che il marito Franz (Fritz Karl), padre dei loro tre figli e ricco professionista, ha una seconda vita con l’ex segretaria, dalla quale ha avuto una bambina. Aenne, complice la bigotta Germania del Dopoguerra, decide di restare con l’uomo, ma al contempo di concretizzare un vecchio progetto: ideare una rivista di moda con cartamodelli, con i quali tutte le donne potranno realizzare bellissimi abiti a casa propria. Non senza difficoltà, grazie a un gruppo di lavoro valido e coeso, Aenne riesce a dare vita al suo sogno. Un’attività che la porta in giro per il mondo e che, nel corso di una delle sue rare vacanze, in Sicilia, le fa incontrare un uomo del quale si innamora perdutamente. Ma Franz, che nel frattempo ha lasciato l’amante, va a riprendersi Aenne per portarla a casa: da quel momento, un leale patto di quieto vivere tra i due, suggella la coppia ritrovata.

La storia di Aenne Burda

Figlia di un macchinista, Aenne lascia la scuola a 17 anni per fare la cassiera. Nel 1930 incontra lo stampatore e editore Franz, figlio del fondatore della tipografia Burda. La coppia si sposa un anno dopo, nel 1931. I due espandono l’azienda di famiglia con le riviste femminili e, nel 1949, Aenne fonda una sua casa editrice. Lo stesso anno inizia a pubblicare Favorit, poi ribattezzata Burda Moden, che diventerà popolare dopo il 1952, quando inizia a includere cartamodelli. Nel 1987, Burda Moden diventa la prima rivista occidentale pubblicata in Unione Sovietica. Oggi Burda viene pubblicato in 90 paesi, in 16 lingue diverse. E, nel 1977, è nato anche lo spinoff Burda CARINA, dedicato alle teenager.

Aenne Burda 2

Vestire con gusto senza spendere una follia

Il mio obiettivo è quello di mettere insieme mode pratiche a un prezzo accessibile che possa essere indossato dal maggior numero possibile di donne”. Parole perentorie di Aenne Burda che ha insegnato alle donne tedesche, uscite da un drammatico Dopoguerra, come vestire con gusto senza spendere una follia. E, attraverso i cartamodelli, ha dato loro gli strumenti per creare un proprio stile.