I FEEL PRETTY

Amy Schumer accetta se stessa in Come Ti Divento Bella

Il prossimo 22 agosto esce al cinema Come Ti Divento Bella, una commedia romantica con un tocco decisamente attuale  diretta da Abby Kohn & Marc Silverstein che vede all’opera un grandissimo cast al femminile: Amy Schumer, Michelle Williams, Emily Ratajkowski, Naomi Campbell, Lauren Hutton e Rory Scovel.


Quando Renee Bennett (Amy Schumer) si guarda allo specchio, vede soltanto una donna che non vale abbastanza e che si sente invisibile, pur con il posto fisso, un appartamento decoroso e degli amici fedeli. Ha sempre sognato qualcosa di più: vuole essere bella, di quel tipo di bellezza inconfutabile che porta con sé un sacco di privilegi. Durante una notte piovosa, ispirata dalla visione del film Big, si reca al parco più vicino, lancia una monetina nella fontana e prega l’universo di esaudire il suo più grande desiderio: diventare bellissima.

Il giorno dopo, delusa dalla mancata realizzazione del suo sogno, va al corso di spinning. L’ambiente della palestra SoulCycle è ostile, ma Renee tira fuori un’espressione agguerrita, guarda negli occhi l’insegnante e si concentra così tanto da schizzare via dal manubrio, schiantarsi a terra e sbattere la testa due volte prima di perdere conoscenza. Quando si risveglia, stordita, sanguinante e con una grossa ciocca di capelli in meno, si guarda allo specchio e rimane sconvolta. Il suo desiderio è stato esaudito: per la prima volta nella vita, può finalmente dire di sentirsi bella.

Amy Schumer

Amy Schumer

Renee però non sa che il suo aspetto fisico non è affatto cambiato. Le sue migliori amiche Vivian (Aidy Bryant) e Jane (Busy Phillips), la vedono identica a prima. Tuttavia entrambe fingono di crederle, perché finalmente Renee ha sviluppato carisma e sicurezza. E questa per lei è una benedizione: grazie alla nuova fiducia in se stessa, la ragazza comincia a mettersi in gioco, incontra un uomo fantastico (Rory Scovel), fa un figurone a un colloquio di lavoro e si iscrive persino a una gara in bikini senza un briciolo di timore o di insicurezza.

Dopo sei anni in un cupo ufficio in un seminterrato, Renee approda alla Lily LeClair, gigante del settore beauty, con la sede sulla Fifth Avenue e un sacco di colleghi affascinanti. La casa di cosmetici di lusso sta per lanciare una linea dedicata alle consumatrici di fascia più bassa. Per l’amministratore delegato Avery LeClair (Michelle Williams) e sua nonna Lily, fondatrice dell’azienda (Lauren Hutton), Renee fornirà la prospettiva necessaria per rendere la nuova linea appetibile alle acquirenti comuni.

Naomi Campbell e Michelle Williams

Naomi Campbell e Michelle Williams

Per la prima volta le idee di Renee sono richiestissime; anche il fratello playboy di Avery, Grant (Tom Hopper), è attratto dalla fiducia in se stessa della ragazza e non vede l’ora di conoscerla meglio. Sentirsi bella è meraviglioso proprio come Renee aveva immaginato, ma con qualche scoperta imprevista. Per esempio Avery, nonostante la vita perfetta, ha degli enormi problemi di insicurezza.

Anche Mallory (Emily Ratajkowski), l’impeccabile modella compagna di corso alla SoulCycle, si rivela vulnerabile e capace di ritrovarsi con il cuore spezzato proprio come la gente che ha l’aspetto di Renee. Perfino quest’ultima, spinta dalla nuova fiducia in se stessa, si scontrerà con degli ostacoli che non possono essere superati con il solo aspetto esteriore. Ma la sua straordinaria “trasformazione” porta Renee e coloro che la circondano a rendersi conto che è il modo in cui ci si percepisce a definire la possibilità di realizzare i propri sogni e trovare la felicità.

Aidy Bryant, Busy Philipps e Amy Schumer

Aidy Bryant, Busy Philipps e Amy Schumer

Accettare il ruolo di Renee Bennett è stata una decisione semplicissima per Amy Schumer. Le speranze e i complessi del personaggio offrivano infinite opportunità comiche, oltre a una grande verità sulla vita delle donne: “la cosa che più mi ha attratta del film è stato il messaggio – dichiara l’attrice – è esattamente quello che volevo comunicare, proprio al momento giusto. Immedesimarsi in Renee è stato facile: è un mix di me stessa e di tutte le persone che mi sono vicine, fa capire che vorremmo che i nostri migliori amici potessero vedersi così come li vediamo noi. Renee non sa nemmeno di avere tutto quel potenziale. Spero che guardare la sua evoluzione possa aiutare anche qualcun altro”.

“Ricordate sempre che il problema del vostro aspetto è quello che vi dice vostra madre, o vostro padre, il vostro ragazzo, la zia, lo zio o gli amici: dovete guardarvi allo specchio con uno sguardo benevolo, non attraverso gli occhi altrui”.

Amy Schumer