Le Tre Grazie

Antonio Canova, Arte e Bellezza senza tempo

Le Tre Grazie

Diretto da Francesco Invernizzi, solo dal 18 al 20 marzo, al cinema arriva Canova, il documentario di Magnitudo che ripercorre l’immensa arte dello scultore Antonio Canova, considerato il Maestro del Neoclassicismo nonché ultimo grande artista italiano di livello mondiale.

Il Maestro del Neoclassicismo

Ci sono uomini che hanno creato opere capaci di illuminare lo sguardo di chi le osserva. Da oltre due secoli, Antonio Canova è uno di questi e con questo documentario cinematografico si trova risposta al perché lo scultore sia riconosciuto come il maestro del neoclassicismo e l’ultimo grande artista italiano di livello mondiale. Viene ripercorsa la storia che, a Venezia che ha visto nascere il suo talento, tocca Francia, Inghilterra, Russia attraverso i fastosi palazzi dell’epoca, ma soprattutto rimane imperniata su Roma. Un viaggio che non si distacca mai da Possagno, perché se le sue opere sono giunte a Parigi, Londra, Vienna, New York, Washington, Berlino, San Pietroburgo, i bozzetti e i modelli originali sono gelosamente custoditi nel paese natale dell’artista, dove giunsero con un epico trasferimento voluto dal fratellastro in nave e su carri da Roma dopo la sua scomparsa.

Teseo e il Centauro

Teseo e il Centauro

Da Possagno alla grande fama

Nessun luogo al mondo, infatti, è in grado di mettere in relazione diretta i capolavori dell’opera canoviana come Possagno, ed esattamente per questo motivo Invernizzi ha scelto di girare negli ambienti che videro nascere il talento. E nessuno riesce a tessere il fil rouge tra le opere come il professor Mario Guderzo, storico direttore della sede museale. La voce narrante che lo affianca approfondisce i miti che ispirarono le figure e presenta i prestigiosi committenti che le finanziarono. Emerge così che Canova non sarebbe stato il Maestro che conosciamo se non avesse avuto proprio a Roma il suo laboratorio. Tutti i protagonisti del Grand Tour che passavano per la città desideravano incontrarlo. Fu così che la sua fama lo portò al cospetto di Napoleone e dei personaggi importanti del mondo occidentale, principi, re, nobili, nei confronti dei quali si poneva da pari.

Amore e Psiche

Amore e Psiche

Una bellezza senza tempo e senza limite

Le tecniche di ripresa 8K HDR riveleranno dettagli poco conosciuti e soprattutto mostreranno lo stesso punto di vista di Canova. Con un volo attorno alle sculture, in punta di scalpello, si potranno accarezzare i capolavori fino a capire come un giovane mandato a bottega dalla provincia italiana riuscì a entrare nell’olimpo dei grandi al pari di Michelangelo e Bernini. L’intervento introduttivo di Vittorio Sgarbi contestualizza perfettamente la figura dell’artista: “Canova è la sintesi dell’intera civiltà artistica occidentale (…) maestro dell’idea di una bellezza senza tempo e senza limite, un artista dell’armonia, della misura perfetta e di un mondo perduto”.