Apples 0

Apples, la riflessione sulla memoria di Christos Nikou

In esclusiva su MioCinema, da mercoledì 31 marzo (ore 20) arriva Apples, il debutto alla regia del regista Christos Nikou, già assistente di Yorgos Lanthimos, entrato immediatamente in quella che va oggi sotto il nome di weird wawe greca. Apples – che, in anteprima assoluta, ha aperto la sezione Orizzonti  alla 77 Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia – alle 15 verrà presentato dal critico cinematografico Fabio Ferzetti che per l’occasione realizzerà un’intervista al regista del film Christos Nikou. Come di consueto sarà possibile seguire l’evento dal sito e dalla pagina Facebook MioCinema.

Il film

Nel mezzo di una pandemia mondiale che causa un’improvvisa amnesia, Aris (Aris Servetalis) è un uomo di mezza età che si ritrova iscritto a un programma di recupero pensato per aiutare i pazienti che non sono stati identificati da nessuno a costruirsi una nuova identità. Aris svolge i compiti che gli vengono prescritti quotidianamente su delle audiocassette, in modo da potersi creare dei nuovi ricordi e documentarli con una macchina fotografica; sembra tornare a una vita normale incontrando Anna (Sofia Georgovasili), a sua volta inserita in un programma di recupero.

Attraverso immagini spiazzanti, insolite e surreali, lo scrittore-regista greco Christos Nikou mette in scena un’affascinante riflessione sulla memoria, l’identità e il complesso meccanismo di archiviazione dei ricordi. Oltre a Aris Servetalis e Sofia Georgovasili, completano il cast Anna KalaitzidouArgiris Bakirtzis.

Apples 1

Aris Servetalis

Christos Nikou racconta…

Quanto è selettiva la nostra memoria? Ci ricordiamo tutto quello che abbiamo vissuto o solo quello che abbiamo scelto di ricordare? Possiamo dimenticare le cose che ci hanno ferito? Potrebbe essere che in fondo non vogliamo dimenticare le esperienze dolorose, perché senza di esse perderemmo la nostra identità? Alla fine, siamo semplicemente la somma di tutte le cose che non dimentichiamo?“.