(Foto di Tommaso Salamina)

Biografia Della Fame, Viola Graziosi legge Amélie Nothomb su Firenze Tv

(Foto di Tommaso Salamina)

Sabato 30 maggio, alle 20.45, ci sarà un nuovo imperdibile appuntamento su Firenze Tv con la splendida voce di Viola Graziosi che leggerà due brani tratti da Biografia Della Fame di Amélie Nothomb. L’attrice nel 2019 si è vista conferire da Audible il Certificato di Eccellenza Miglior Voce di Audiolibri “per la sua eccezionale performance e costante dedizione”.

Amélie Nothomb

Amélie Nothomb

Biografia Della Fame di Amélie Nothomb

Autrice imprescindibile dei nostri tempi, Amélie Nothomb con Biografia Della Fame (edito da Voland), suo tredicesimo libro, ha regalato ai propri lettori un altro capolavoro, che si inserisce senza alcun dubbio tra i suoi lavori più autobiografici. Raccontando del peregrinare infantile al seguito della famiglia – al seguito del padre diplomatico – Biografia Della Fame è un autentico, singolare, eccentrico e pirotecnico viaggio tra i ricordi. Nelle pagine si susseguono episodi a volte buffi e commoventi, a volte drammatici, che tratteggiano gli anni del nomadismo familiare, tra paesi esotici, dal Giappone alla Cina, da New York al Bangladesh. Al centro del testo i problemi di rapporto con se stessa e con gli altri, il tutto consumato in una divorante fame di vita e di esperienze.

Viola Graziosi

Viola Graziosi

Le parole di Viola Graziosi

Per Firenze Tv ho scelto di leggere in video due brani tratti da Biografia Della Fame di Amélie Nothomb, a cui avevo già dato voce per un audiolibro Audible Original qualche anno fa, presente sulla piattaforma Audible. Il testo è edito da Voland e tradotto magnificamente da Monica Capuani. L’ho scelto perché sono parole gustose per un attrice, con una scrittura che in sé disegna un personaggio, quello della Nothomb, alle prese con uno sguardo ironico, intelligente, cinico e tagliente, fino al paradossale, sulla vita. Il presupposto della Nothomb è che se non si ha “fame” non si fa niente, la fame (in senso lato) è il motore necessario all’azione e allo slancio vitale. Mi sembrava giusto e interessante per questi tempi. La Nothomb è un personaggio straordinario, che ho anche avuto l’occasione di conoscere. Ha la capacità di stimolare gli animi e di porre uno sguardo autentico sulle cose. Una grande intelligenza e padronanza della lingua“.