terra

FuoriNorma, al Teatro Palladium arriva la rassegna di cinema neosperimentale

Lunedì 13, Martedì 14 e Martedì 21 novembre il Teatro Palladium di Roma (Piazza Bartolomeo Romano 8) ospiterà per tre date la rassegna FuoriNorma, un progetto ideato da Adriano Aprà nato dalla consapevolezza che negli ultimi anni si è manifestata in Italia una tendenza “neosperimentale” sia nel cinema di finzione che in quello documentario, verso un rinnovamento delle forme espressive mirato ad allineare il cinema italiano con le ricerche più avanzate in campo mondiale.

"Puccini e la Fanciulla"

“Puccini e la Fanciulla”

Ne sono testimonianza le molte sale alternative nate a Roma e in tutta Italia interessate a proiettare opere spesso emarginate dal sistema industriale. Aprà ha quindi pensato di promuovere una selezione ragionata di queste opere, troppo spesso poco viste, riunendo (per ora) alcune sale romane e proponendo loro di proiettarle sotto l’etichetta proposta. Il festival si pone come obiettivo quello di trasformare una tendenza in movimento.

"La Natura Delle Cose"

“La Natura Delle Cose”

Il Programma

Lunedì 13 novembre

Ore 18: Puccini e la Fanciulla di Paolo Benvenuti (2008, con Riccardo Moretti, Tania Squillario e Giovanna Daddi, introducono Paolo Benvenuti e Vito Zagarrio) – Ambientato e girato a Torre del Lago, nei luoghi di Puccini, racconta le vicende che portarono al suicidio della servetta Doria Manfredi, presunto amore del musicista, nel gennaio 1909. Stilisticamente rigoroso, fa pensare al Rossellini televisivo e agli Straub.

Ore 21: Terra di Marco De Angelis e Antonio Di Trapani (2015, con Hal Yamanouchi e Angela Carbone,  introducono Marco De Angelis, Antonio Di Trapani, Vito Zagarrio) – Un film di fantascienza catastrofica. Voci in più lingue rivolte forse alle persone che appaiono di tanto in tanto quasi fossero gli ultimi abitanti della terra (foto copertina).

"La Bocca Del Lupo"

“La Bocca Del Lupo”

Martedì 14 novembre

Ore 18: La Natura Delle Cose di Laura Viezzoli (2016, con Angelo Santagostino, introducono Giacomo Ravesi e Vito Zagarrio) – Un’immersione emotiva e filosofica in quel prezioso periodo di vita che è il fine vita, attraverso un anno di incontri e dialoghi tra l’autrice e il protagonista, malato terminale di sla. Un road-movie sull’amore, il dolore e il bisogno di libertà.

Ore 21: La Bocca Del Lupo di Pietro Marcello (2009, introducono Pietro Marcello, Adriano Aprà e Vito Zagarrio) – Genova. Un ex carcerato si racconta, inframezzato da film di famiglia e repertorio che ampliano la vicenda privata. La sua storia d’amore con Mary, un transessuale.

"Terramatta"

“Terramatta”

Martedì 21 novembre

Ore 18: Terramatta di Costanza Quatriglio (2012) – «Vincenzo Rabito, dopo una vita da analfabeta, ha inventato una lingua e lasciato un’autobiografia di oltre mille pagine». Repertorio dalla Prima guerra mondiale al secondo dopoguerra sulla lettura di alcune pagine fittamente dattiloscritte.

Ore 21: Valzer di Salvatore Maira (2007, con Valeria Solarino e Maurizio Micheli) – Un unico piano-sequenza, che comprende dei flash-back, ci racconta di un padre  in un albergo labirintico di Torino alla ricerca della figlia scomparsa, su e giù per i vari piani e le diverse classi (cameriere, manager, modelle).

"Valzer"

“Valzer”

Info e biglietti: www.fuorinorma.it