RDC 2 08 rtt

Gianni Amelio e Cecilia Pagliarani riaprono il Registro di Classe

Domani sera a Visioni Dal Mondo – Immagini Dalla Realtà, il Festival Internazionale del Documentario che si terrà a Milano dall’11 al 13 dicembre, verrà proiettato in anteprima internazionale Registro di Classe – Libro Secondo 1968-2000 di Gianni Amelio e Cecilia Pagliarani, film che segue Registro di Classe – Libro Primo 1900 – 1960. I registri di classe servono a segnare le assenze e i voti degli alunni. Ma non tutti gli alunni sono uguali, non a tutti sono date le stesse possibilità. In questo viaggio lungo più di un secolo, insegnanti, bambini, genitori di ogni parte d’Italia raccontano la storia della scuola dell’obbligo, vissuta in prima persona tra grandi aspettative e delusioni spesso profonde.

RDC 2 17 jrt

Il libro secondo parte dal Sessantotto, “non come data di comodo ma come spartiacque tra sistemi diversi di pensare e agire” spiegano i due registi. La scuola si ribella, la scuola si riforma; si tenta di aprire nuove strade che in realtà sono già state percorse. La scuola dell’obbligo non diventa scuola di diritto e i problemi hanno solo altri protagonisti. Ancora una volta le aule delle elementari e delle medie sono lo specchio di un Paese difficile, spesso ingiusto, di cui la scuola è la cartina di tornasole. Una sensazione resa anche dalle immagini, rigorosamente a colori ma svogliate, sbrigative, dove la cinepresa spiega a un ritmo tutto esteriore togliendo attenzione e possibilità di riflettere.

“Un effetto inevitabile rispetto al libro primo, è il senso di una ferita ancora aperta e perciò dolorosa. Siamo arrivati agli anni Duemila e la scuola italiana aspetta ancora una soluzione”.

Gianni Amelio e Cecilia Pagliarani