Il Cinemino - Lynch Room 2 ©Carlo Prevosti

Il documentario su Marianne Faithfull apre l’era de Il Cinemino

Il Cinemino - Lynch Room 2 ©Carlo Prevosti

Dopo anni di sogni, due mesi di lavori e 67 giorni di campagna crowdfunding, Il Cinemino apre a Milano in via Seneca 6, a pochi passi da Porta Romana. L’inaugurazione avverrà sabato 10 febbraio con la prima storica proiezione, il documentario Faithfull di Sandrine Bonnaire, dedicato all’attrice e regista Marianne Faithfull. L’ingresso sarà gratuito per chi ha già la tessera (a partire dalle 19) e la serata sarà una vera festa: alle 18.30 aprirà al pubblico anche Il Bar del Cinemino con un cocktail di benvenuto.

Il Cinemino - La sala ©Carlo Prevosti

Il Cinemino – La sala ©Carlo Prevosti

Il Cinemino

È ormai finita l’opera di ristrutturazione, insonorizzati i muri, montato il proiettore, posizionate le poltrone, collaudato lo schermo, allestito il bar… e quello che era uno showroom è diventato un cinema, anzi il Cinemino.Ci facciamo un cinemino?” è una frase che i milanesi dicono spesso e da lì nasce il nome della sala da 75 posti, un luogo piccolo e raccolto, nato da un gruppo di amici, tutti operanti nel mondo dell’intrattenimento, il cui amore per il cinema si mescola a quello per la città di Milano.

Il Cinenimo - Lynch Room ©Carlo Prevosti

Il Cinenimo – Lynch Room ©Carlo Prevosti

Una programmazione trasversale

Nasce così un cine-circolo e un bar dalla forte impronta cinefila che vogliono essere luogo d’incontro e spazio creativo per far nascere nuovi progetti grazie a una programmazione trasversale. L’offerta di Il Cinemino sarà caratterizzata da film italiani, con preferenza per la produzione milanese, e titoli stranieri in lingua originale con sottotitoli, proposti in multiprogrammazione e indirizzati a pubblici differenti in base alle fasce orarie e ai giorni della settimana.  I pomeriggi a target bambini e ragazzi, lasceranno il posto alle serate dedicate agli incontri con autori, documentari, rassegne, maratone e cortometraggi, tra un caffè e un bicchiere di vino, una birra artigianale e uno spuntino goloso.

Il Cinemino - Insegna ©Carlo Prevosti

Il Cinemino – Insegna ©Carlo Prevosti

Il Bar del Cinemino

Il Cinemino e Il Bar del Cinemino saranno aperti tutti i giorni, dalle 14.00 a 00.30. Il Cinemino proporrà una programmazione puntellata da cicli e momenti dedicati: il CineMini e il CineMammine pensato per bambini e mamme, proiezioni Cinefile Cinofile dove l’accesso sarà consentito ai cani, Il Cinemino d’Argento dedicato alla terza età. Il Bar del Cinemino sarà uno spazio aperto, senza necessità di tesseramento: arredamento dalla forte impronta cinematografica e proposta di prodotti vicini alla tradizione del bar milanese tra cui il cocktail Milano/Torino creato apposta per i frequentatori. Il Bar del Cinemino, nato in collaborazione con Matteo Russo del Ghe Pensi M.I. di Piazza Morbegno, seguirà la programmazione del Cinemino con proposte a tema, candidandosi come luogo d’elezione per chi ama scambiarsi opinioni, incontrare il prossimo e aprire i propri orizzonti.

Marianne Faithfull, 1968

Marianne Faithfull, 1968

Si comincia con Faithfull

Ad inaugurare il Cinemino, sarà la proiezione di Faithfull di Sandrine Bonnaire (che andrà poi in onda su Sky Arte HD, sabato 17 febbraio alle 21.15). Nel corso della sua vita ha visto ogni genere di cosa: il successo e la celebrità a soli 17 anni nella mitica Swinging London, la vita con Mick Jagger, fianco a fianco negli anni più tumultuosi dei Rolling Stones, gli scandali, le droghe, la dipendenza e il declino, la vita in strada e poi, finalmente, la rinascita e il meritato riconoscimento del suo talento e della sua arte. Il suo nome è leggenda: è Marianne Faithfull, attrice, cantante, cantautrice. L’attrice e regista Sandrine Bonnaire racconta una delle figure più importanti dello scenario musicale mondiale dagli anni Sessanta a oggi, le sue mille vite, gli incontri e la sua storia straordinaria. Dipingendo così il ritratto di una donna unica, leggendaria, fatale.

Tutte le info: www.ilcinemino.it