Ultimo Tango a Parigi 0

Il Festival del Cinema di Porretta omaggia Bernardo Bertolucci con Ultimo Tango a Parigi

Dal 3 al 9 dicembre ritorna con la diciassettesima edizione, il Festival del Cinema di Porretta Terme. L’edizione di quest’anno dedicherà una retrospettiva al regista Daniele Luchetti che interverrà e terrà anche una masterclass. Ci sarà anche una mostra fotografica dedicata ad Elio Petri e, a festival concluso, il 15 dicembre – al cinema La Pergola di Vidiciatico –  ci sarà la proiezione della versione restaurata di Ultimo Tango a Parigi, un omaggio al maestro Bernardo Bertolucci, recentemente scomparso.

Orlando ne "Il Portaborse" di Daniele Luchetti

Silvio Orlando ne “Il Portaborse” di Daniele Luchetti

La retrospettiva su Daniele Luchetti

Saranno 7 i film del regista romano che verranno proiettati a Porretta. Oltre a Il Portaborse, La Scuola, Mio Fratello è Figlio Unico, Anni Felici ci sarà anche l’ultimo lavoro in ordine temporale Io Sono Tempesta. Luchetti che ha esordito con Nanni Moretti, per il quale è stato assistente nel film Bianca e aiuto regista ne La Messa è Finita, nel 1988 ha vinto il David di Donatello per il miglior film esordiente e ha partecipato fuori concorso al Festival di Cannes dove ha ricevuto una menzione Caméra d’or per Domani Accadrà, film prodotto dalla casa di produzione dello stesso Moretti. Negli anni sono seguite altre pellicole di grande impatto anche politico sociale come Il Portaborse nel 1991, anticipando il cambiamento politico che da lì a poco sarebbe arrivato con le inchieste giudiziarie di “Mani pulite”.

Isabella Ragonese in "La Nostra Vita"

Isabella Ragonese in “La Nostra Vita”

Le masterlcass con Luchetti e Isabella Ragonese

Come da tradizione, anche in questa edizione ci sarà l’occasione di assistere a masterclass degli ospiti presenti al Festival. Oltre a quella di Daniele Luchetti, protagonista del percorso monografico di quest’anno, in programma sabato 8 dicembre, domenica 9 dicembre ci sarà la possibilità di incontrare Isabella Ragonese, protagonista del film di Luchetti La Nostra Vita presente in mattinata per una chiacchierata con il pubblico presso l’Hotel Elvezia.

Florinda Bolkan

Florinda Bolkan

La madrina Florinda Bolkan

Il bellissimo volto di Florinda Bolkan, attrice di origine brasiliana, icona degli anni ’70, vincitrice del David di Donatello come migliore attrice protagonista sia per Anonimo Veneziano sia per Cari Genitori, entrambi diretti da Enrico Maria Salerno è stato scelto per rappresentare l’edizione del Festival del Cinema di Porretta 2018.

Gian Maria Volonté in "Indagine su un Cittadino al di Sopra di Ogni Sospetto"

Gian Maria Volonté in “Indagine su un Cittadino al di Sopra di Ogni Sospetto”

La mostra fotografica dedicata a Elio Petri

Durante le giornate del Festival, sarà allestita una mostra fotografica dedicata ad Elio Petri, realizzata in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia e Cineteca Nazionale. Una delle più note pellicole del regista, Indagine di un Cittadino al di Sopra di Ogni Sospettoche vede fra i protagonisti proprio Florinda Bolkan, verrà proiettata al Festival domenica 9 dicembre.

Info sui film in concorso e tutti gli altri eventi: www.porrettacinema.com