infedelmente-tua-0

Infedelmente Tua, la commedia esemplare di Preston Sturges

Esce nelle sale italiane da giovedì 30 marzo 2017 la versione restaurata in digitale di Infedelmente Tua (titolo originale Unfaithfully Yours) di Preston Sturges, grande classico del 1948 in cui interpreti straordinari sono Rex Harrison e Linda Darnell. La pellicola fa parte di Happy Returns!, il progetto di distribuzione di film classici firmato Lab 80 film.


Il celebre direttore d’orchestra sir Alfred De Carter (Rex Harrison) ritorna a New York dopo un lungo viaggio. Il cognato gli manda un rapporto dal quale risulta che la moglie Daphne (Linda Darnell) lo ha tradito con il giovane segretario. Nel corso del concerto che sta dirigendo, Alfred immagina le varianti del dramma lasciandosi trasportare dalla musica: uxoricidio, perdono, duello?

I tre differenti modi di risolvere la questione sono accompagnati da una precisa musica di sottofondo: per l’uxoricidio Rossini (ouverture di Semiramide), per il perdono Wagner (Venusberg di Tannhauser), per il duello col rivale Ciajkovskij (Francesca da Rimini).

Linda Darnell e Rex Harrison

Linda Darnell e Rex Harrison

Come scrisse il critico Giorgio Cremonini (Cineforum n.272, Marzo 1988), Infedelmente Tua è una commedia che “si tinge di nero perché in fondo quelli sono anni neri: certo, riconosciamo sì la classica molla dell’equivoco, ma si tratta di una figura marginale, appena sfiorata, che Sturges lascia cadere quasi subito, perché ciò che gli interessa è la sua conseguenza, il sospetto”. Tutto il film si gioca sulla messa in scena del falso, di ciò che viene creduto solo perché è stato detto. In questo modo mette in scena un processo di invasione: la mente e la “realtà” corrotte da un sospetto che è, come vuole la tradizione del “dramma della gelosia”, impostato sul vuoto (l’equivoco è la menzogna delle situazioni)”.

Sturges rielabora per tre volte, itera quasi ossessivamente il sospetto, il prevalere d’un mondo immaginario su quello concreto, ma soprattutto lo sgretolamento di quest’ultimo. Perché l’immaginario di quegli anni aveva un grosso potere devastatore. Pensare al maccartysmo diventa inevitabile, non perché Infedelmente tua lo assuma in qualche modo come referente, ma piuttosto perché è nell’aria, ovvero nei segniNon dimentichiamo che la Lista Nera si esplicita per la prima volta nel dicembre del 1947, colpendo anche quel Lionel Stander chiamato da Sturges a rivestire in questa commedia più acre che dolce un ruolo di secondo piano, ma accattivante e “positivo”, quello dell’impresario di sir Alfred. Conoscendo Sturges, a tutto si può pensare fuorché ad una coincidenza”.

infedelmente-tua-2

Infedelmente Tua è così una pellicola che mescola farsa e melodramma, condotta come una raffinata parodia del genere mélo, una commedia al veleno, firmata da quel grande fustigatore di costumi americani che risponde al nome di Preston Sturges.

“Infedelmente Tua di Preston Sturges è indiscutibilmente una commedia, anzi una commedia esemplare”.

Giorgio Cremonini