A scene from La Traviata by Verdi @ Royal Opera House. Directed by Richard Eyre. Conductor Yves Abel
(Opening 16-01-16)
©Tristram Kenton 01/16
(3 Raveley Street, LONDON NW5 2HX TEL 0207 267 5550  Mob 07973 617 355)email: tristram@tristramkenton.com

La Traviata di Giuseppe Verdi in diretta al cinema

A scene from La Traviata by Verdi @ Royal Opera House. Directed by Richard Eyre. Conductor Yves Abel (Opening 16-01-16) ©Tristram Kenton 01/16 (3 Raveley Street, LONDON NW5 2HX TEL 0207 267 5550 Mob 07973 617 355)email: tristram@tristramkenton.com

Il secondo appuntamento del 2019 della Royal Opera House al cinema sarà previsto per il prossimo 30 gennaio alle 19.45, quando La Traviata di Giuseppe Verdi, una delle opere più popolari al mondo qui nella splendida produzione di Richard Eyre, verrà trasmessa nei cinema italiani in diretta via satellite dalla Royal Opera House di Covent Garden, a Londra (elenco delle sale su www.nexodigital). La proiezione sarà presentata da Clemency Burton-Hill.

La Traviata propone un cast d’eccellenza che include uno dei volti più amati della Royal Opera, Plácido Domingo. L’opera racconta la storia della cortigiana parigina Violetta (Ermonela Jaho) e del suo tragico amore proibito con Alfredo Germont (Charles Castronovo). Il loro romantico idillio in campagna termina improvvisamente quando Giorgio (Domingo), il padre di Alfredo, scioccato dalla loro relazione scandalosa, convince Violetta a lasciare Alfredo per il bene della sua famiglia, pur sapendo che Violetta è seriamente malata. Alfredo, sconvolto, viene a conoscenza della verità solo quando Violetta è ormai sul letto di morte.

A scene from La Traviata by Verdi @ Royal Opera House. Directed by Richard Eyre. Conductor Yves Abel (Opening 16-01-16) ©Tristram Kenton 01/16 (3 Raveley Street, LONDON NW5 2HX TEL 0207 267 5550 Mob 07973 617 355)email: tristram@tristramkenton.com

A scene from La Traviata by Verdi @ Royal Opera House. Directed by Richard Eyre. Conductor Yves Abel (Opening 16-01-16)
©Tristram Kenton

L’opera contiene alcune delle arie più memorabili di Verdi come Sempre Libera e Addio Del Passato, esempi eccellenti del lirismo accattivante dell’opera italiana. La produzione di Richard Eyre per la Royal Opera mette in evidenza tutti i colori emozionali: dall’esaltante scoperta dell’amore, attraverso il doloroso confronto con la realtà, fino all’inevitabile conclusione. Lo sfarzo delle scene e dei costumi d’epoca accentua il realismo di una narrazione commovente basata su una storia vera. Antonello Manacorda è al suo primo debutto alla Royal Opera come direttore musicale.