Ombre Della Sera 0

La vita dentro e fuori, tra le Ombre Della Sera di Valentina Esposito

Sarà proiettato a Bari, domani, martedì 30 gennaio alle ore 21:00, al Cinema Esedra (Largo Monsignor Curi, 17) il docu-film Ombre della Sera, opera prima di Valentina Esposito, prodotto da Simonfilm e Lupin Film, che racconta il mondo degli affetti di detenuti in misura alternativa ed ex detenuti che ‘tornano a casa’, tra rimpianti e una vita da ricostruire. Il film sarà anticipato da un incontro-dibattito con uno dei produttori, Riccardo Neri.

Storie intrecciate di detenuti ed ex-detenuti attraverso i complessi e sconosciuti labirinti della libertà. Uomini condannati ed afflitti, nel tentativo di espiare le proprie colpe e di ricostruire le proprie vite. Interpretato da detenuti in misura alternativa e da ex detenuti attori del Carcere di Rebibbia (oggi attori della compagnia Fort Apache), trae ispirazione dalla biografia dei protagonisti e delle loro famiglie per svelare allo spettatore l’aspetto più intimo e delicato del percorso di reinserimento che intraprendono i “liberanti” tornando nel mondo esterno dopo anni di lontananza. Un film che è prima di tutto un progetto che intende non solo descrivere l’invisibile dolore di chi vive dietro le sbarre e deve fare i conti con la vita ‘fuori’, ma anche raccontare di una concreta possibilità per gli ex detenuti divenuti attori di costruirsi una seconda opportunità professionale.

Ombre Della Sera 1

Il film, che vede l’amichevole partecipazione di Pippo Delbono, è stato candidato ai Nastri D’Argento 2017 nella sezione Docufilm, ha ottenuto la Menzione Speciale al Bafici Film Festival di Buenos Aires e partecipato al Sofia International Film Festival (Fuori Concorso), al RIFF – Rome Independent Film Festival, al Cairo International Women Film Festival e presso il Senato della Repubblica, in una serata istituzionale presieduta dal Senatore Luigi Manconi, Presidente della Commissione Diritti Umani.

Ombre Della Sera 2

La regista Valentina Esposito ha spiegato che Ombre Della Sera è un film sul ritorno: “il ritorno a casa e agli affetti dopo anni di lontananza e separazione. Ispirato alla vita reale dei protagonisti e delle loro famiglie, il film si muove con discrezione tra la verità e la ricostruzione cinematografica per raccontare la condizione emotiva di chi è condannato per sempre a vivere tra la vita dentro e quella fuori dal carcere, tra le ombre del passato e il bisogno disperato di ritrovarsi nel presente. Su tutti grava il peso di una condanna eterna, la consapevolezza della sofferenza inflitta ai propri cari, un senso di colpa nei confronti dei figli che nessuna pena, per quanto lunga, sarà mai in grado di espiare”.