THE BOY

Lauren Cohan segue le regole di The Boy, l’horror di William Brent Bell

Reduce da un tormentato passato, una giovane donna americana si trasferisce in uno sperduto villaggio inglese alla ricerca di una seconda possibilità. Finirà, però, intrappolata in un incubo ad occhi aperti: è questa la trama di The Boy, l’originale horror thriller – dal 12 maggio in sala – diretto da William Brent Bell e scritto da Stacey Menear. Protagonista è Lauren Cohan.


Greta (Lauren Cohan) lascia il Montana per trasferirsi nella campagna inglese e ricominciare una nuova vita. Si illude di essere stata assunta come babysitter, salvo realizzare poi che il bambino di 8 anni al quale crede di dover badare, in realtà è la bambola a grandezza naturale degli anziani coniugi Heelshire, che i due trattano come un bambino in carne ed ossa, poiché in lei vedono reincarnato il figlio perso tragicamente 20 anni prima, Brahams (la bambola è ispirata al giovane attore Jett Klyne).

La coppia impone a Greta una lunga serie di regole da rispettare in loro assenza. Ma una volta rimasta sola nell’enorme villa di famiglia, la ragazza ignora le regole e inizia a flirtare con Malcom (Rupert Evans), l’affascinante ragazzo addetto delle consegne, finché una serie di eventi inquietanti e inspiegabili la convincono della presenza di forze soprannaturali. Spingendosi ogni giorno di più nel fitto mistero che la circonda, Greta deve fare i conti con un terrificante colpo di scena, capace di tenere lo spettatore col fiato sospeso fino all’ultimo frame.

Lauren Cohan è Greta

Lauren Cohan è Greta

L’attrice Lauren Cohan interpreta la forza e la debolezza di una donna che, pur non avendo grandi opportunità, è decisa ad approfittare di quello che la vita le sta offrendo: “Greta deve affrontare un viaggio molto importante, e non può immaginare quello che poi accadrà. Quando realizza di doversi prendere cura di una bambola, e non di un bambino reale, accetta l’incarico di buon grado. Perché rifiutare, in fondo, se sei pagata per giocare? Ma la realtà è ben diversa. Iniziano ad accadere cose strane”.

Rupert Evans, interpreta Malcolm, l’unico amico di Greta, nonché suo alleato: “tra Rupert e Lauren c’è stato un bel feeling fin dalla prima lettura – racconta William Brent Bellquesto è fondamentale perché Malcolm si sente immediatamente attratto da Greta e il sentimento è reciproco. È lui a darle informazioni su Brahms e la sua famiglia. Ed è lui l’unica persona alla quale Greta può affidarsi. Malcolm è ben integrato nella comunità, quindi rischia molto. Il suo personaggio è molto affascinante”.

I coniugi Heelshire, i “genitori” di Brahams

I coniugi Heelshire, i “genitori” di Brahams

I coniugi Heelshire, i “genitori” di Brahams, sono una coppia in età avanzata, emblema della ricca borghesia inglese. “Gli Heelshire sono di famiglia agiata – spiega il regista – stanno insieme da molti anni e hanno molti valori in comune: il loro rapporto risulta molto credibile ed è ovviamente cruciale per la storia”. È della Signora Heelshire l’idea di creare Brahms, la bambola. È lei quella ossessionata dalle regole. Ed è lei che più di tutti, nella coppia, vuole quella bambola per compensare un bisogno emotivo. Mrs. Heelshire è una presenza dominante in casa, nettamente più forte e assertiva del marito.

Per Bell, “è stata una madre iperprotettiva, che proibiva addirittura al figlio di giocare con altri bambiniha sbagliato, è vero, ma ha amato il proprio figlio più di ogni altra cosa”. L’altra metà degli Heelshire, il più pacato coniuge, farà sicuramente riflettere il pubblico: Mr. Heelshire farebbe qualunque cosa per rendere felice sua moglie. Le è fedele in tutto e per tutto.

Brahams

Brahams

Volevo proporre una classica storia in una casa infestata – conclude Bell – pensavo fosse arrivato il momento anche per me. La trama è incentrata sui personaggi, stratificata e sottile, ma allo stesso tempo terrificante. Accadono tante cose insieme, ed è insolito per un film horror. C’è anche un grande colpo di scena che è stato fantastico da girare. Volevamo creare una storia senza tempo e spero ci siamo riusciti”.


Seguite le regole:

1- Sveglialo
2- Lavalo
3- Vestilo
4- Nutrilo
5- Cantagli una canzone
6- Fallo studiare
7- Leggigli una favola
8- Non coprirgli mail il viso
 9- Dagli la buona notte
10- Non lasciarlo mai da solo

THE BOY