morandini

Le Vie del Cinema 2017, dedicate a Morando Morandini

Sabato 17 giugno si apre il primo appuntamento dell’anno le vie del cinema, la manifestazione che porta in città i film dai Festival di Cannes, Locarno, Venezia e Torino. Nel corso dei sette giorni di programmazione, dal 17 al 23 giugno, Milano ospiterà Cannes e dintorni che per l’edizione 2017 comprenderà 42 proiezioni di 23 film presentati all’ultimo Festival Internazionale di Cannes e alla Quinzaine des Réalisateurs oltre che titoli dalla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro e da Biografilm Festival, Torino Film Festival, Bergamo Film Meeting, Festival del Cinema Africano, Asia e America Latina. Come da tradizione, i film verranno proposti in lingua originale con sottotitoli italiani. L’edizione 2017 de le vie del cinema rende omaggio a Morando Morandini, il decano dei critici italiani, autore del celebre Dizionario dei film.


Il Festival di Cannes, che anche quest’anno si è distinto per il valore e la varietà dei titoli proposti, sarà presente in questa edizione con quattro film del Concorso: il Premio della Giuria Loveless di Andrey Zvyagintsev, Happy End di Michael Haneke, il Grand Prix Speciale della Giuria 120 Battements Par Minute di Robin Campillo, Le Redoutable di Michel Hazanavicius. Del Fuori Concorso ci saranno il film di apertura del Festival Les Fantomes D’Ismael di Arnaud Desplechin e How to Talk to Girls at Parties di John Cameron Mitchell. Da Un Certain regard, Dopo la Guerra di Annarita Zambrano.

Dalla Quinzaine des Réalisateurs: il film vincitor del Premio Art Cinema The Rider di Chloé Zhao, Alive in France di Abel Ferrara, Bushwick di Jonathan Milott e Cary Murnion, L’Amant d’un Jour di Philippe Garrel Premio SACD, L’Intrusa di Leonardo Di Costanzo, La Defensa del Dragon di Natalia Santa, Mobile Homes di Vladimir de Fontenay, Nothingwood di Sonia Kronlund, Patti Cake$ di Geremy Jasper, West of the Jordan River di Amos Gitai e il Cuori Puri di Roberto De Paolis proiettato con l’audio-descrizione e la sottotitolazione del film per favorire la partecipazione  anche delle  persone con disabilità sensoriali.

"Happy End" di Michael Haneke

“Happy End” di Michael Haneke

Si aggiunge inoltre alla programmazione la ricca sezione dintorni, che in questa edizione vanta nuove collaborazioni con: il Biografilm Festival, da cui arriva Relève: Histoire d’une Création di Thierry Demaizière e Alban Teurlai; la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro che presenta Sofichka di Kira Kovalenko; e il Festival del cinema africano, Asia e America Latina che propone Wallay di Berni Goldblat, presentato anche tra le proiezioni speciali per le scuole al 70° Festival di Cannes. Come di consueto i dintorni ospitano il film vincitore del Bergamo Film Meeting, Toril di Laurent Teyssier, e dal Torino Film Festival Chi Mi Ha Incontrato, Non Mi Ha Visto di Bruno Bigoni.

Mercoledì 14 giugno alle ore 18.00 sarà il momento del tradizionale appuntamento presso la Sala Buzzati Corriere della Sera con Paolo Mereghetti e Bruno Fornara che illustreranno le curiosità sui film in programma. Per l’occasione saranno presenti il regista de L’Intrusa, Leonardo Di Costanzo, lo sceneggiatore Bruno Oliviero e la montatrice Carlotta Cristiani.

I "cuori puri"

I “cuori puri”

La manifestazione, promossa da AGIS lombarda e Comune di Milano con il supporto del Corriere della Sera, proporrà le proiezioni nelle sale cinematografiche Anteo spazioCinema, Arcobaleno Filmcenter, Colosseo Multisala e Palestrina e una proiezione al CinemaMagenta63, in collaborazione con l’Institut Français Milano.

Tutte le info qui: https://leviedelcinema.lombardiaspettacolo.com/