01. GIUDIZIO UNIVERSALE Diluvio

Marco Balich esalta Michelangelo e la Cappella Sistina in Giudizio Universale

All’Auditorium Conciliazione di Roma, giovedì 15 marzo debutta Giudizio Universale. Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel, lo spettacolo diretto da Marco Balich prodotto da Artainment Worldwide Shows con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani. Uno show che si avvale anche della musica di Sting e della voce di Pierfrancesco Favino.

02. GIUDIZIO UNIVERSALE Conclave

La Cappella Sistina

Protagonista assoluta è la Cappella Sistina. Uno dei luoghi più incredibili della storia dell’arte mondiale è al centro di uno spettacolo che nasce dalla contaminazione di tante e diverse forme artistiche: da un lato l’azione fisica della performance teatrale incontra la magia immateriale degli effetti speciali, dall’altro la tecnologia più avanzata si mette al servizio di un racconto per parole e immagini mai visto prima. L’immersività di proiezioni a 270° porta lo spettatore al centro stesso dell’evento.

Emozione e autenticità

Lo show ideato da Marco Balich mette insieme alcuni dei più grandi talenti internazionali del mondo della musica, del teatro, del video per offrire al pubblico un viaggio sensoriale unico. Con Giudizio Universale, il Direttore Artistico ha voluto creare “uno spettacolo completamente nuovo, in cui la genesi di un capolavoro dell’arte universale viene raccontata mixando tutti i linguaggi che il mondo del live entertainment ci mette oggi a disposizione; il tutto nel più rigoroso rispetto dell’opera di Michelangelo”. Balich ha voluto con sé i più grandi talenti mondiali del settore per realizzare uno show contraddistinto da quelli che considera “i due ingredienti più importanti per la riuscita di uno spettacolo: emozione e autenticità”.

03. GIUDIZIO UNIVERSALE Separazione_terra_acque

L’importanza di un’opera d’arte

Mettere il lavoro di una vita a disposizione del racconto di un patrimonio dell’umanità come la Cappella Sistina è stato “un privilegio e un’enorme responsabilità” per Marco Balich. Il Direttore Artistico si augura che “gli spettatori che verranno a vedere il nostro Giudizio Universale, soprattutto quelli più giovani, possano uscire dall’Auditorium Conciliazione ispirati da una rinnovata consapevolezza: non c’è nulla di più emozionante della bellezza di un’opera d’arte”.

La musica di Sting

Ad arrangiare ed interpretare la il main theme song originale dello spettacolo è stato Sting: “quando ho visto la Cappella Sistina sono rimasto folgorato dal genio di Michelangelo – racconta il cantante – fare una colonna sonora di una simile visione è un’esperienza mistica. Questo spettacolo mi ha permesso di spingermi in un ambito per me inedito e di lavorare con artisti incredibili. Uno show di questo tipo è possibile solo grazie alla spinta creativa di un team di eccellenze. Sono onorato di essere parte di un progetto così straordinario che offre l’esperienza senza precedenti di uno dei luoghi più spettacolari del mondo”.

08. GIUDIZIO UNIVERSALE Peccato_originale

La voce di Pierfrancesco Favino

Lo show, con repliche in italiano e in inglese, si avvale anche del contributo di una star della recitazione. La voce di Michelangelo, in entrambe le versioni, è di Pierfrancesco Favino, il cui talento è da tempo riconosciuto oltre i confini italiani anche grazie a grandi produzioni internazionali: “siamo circondati dalla bellezza – spiega Pierfrancesco Favinoabbiamo questa enorme fortuna ed è assurdo quanto spesso ce ne scordiamo. Quando c’è la possibilità di partecipare a qualcosa che riesce a dare voce, luce a questa bellezza che abbiamo tutto intorno, non possiamo che inorgoglirci”.