Mauro Corona Cervino CineMountain

Mauro Corona apre il 23° Cervino CineMountain

Dall’1 al 6 agosto a Breuil-Cervinia e Valtournenche si terrà la XXIII edizione del Cervino CineMountain. Protagoniste come ogni anno saranno le grandi imprese alpinistiche e la vita ai confini del mondo, a partire dai racconti degli ospiti delle grandi serate e delle matinées culturali.

Hans Kammerlander

Hans Kammerlander

Grandi ospiti in programma

In programma circa 20 ore di proiezioni in 6 giorni, con 18 anteprime – tra italiane e mondiali – le matinées letterarie, con le presentazioni delle ultime novità e i grandi ospiti dell’alpinismo e della cultura protagonisti delle serate del festival: Mauro Corona (che aprirà il Festival), nella sua meno conosciuta versione di artista del legno, la storia passata e recente dell’alpinismo sul Cervino con Hans Kammerlander, François Cazzanelli e l’unicità dell’esperienza di Didier Berthod, che ha scelto di abbandonare le rocce per vestire gli abiti talari.

Nel segno del legno

Questa edizione, più delle altre, diventa un’occasione per rilanciare il turismo e la cultura nel nostro Paese, per conoscere una delle località più belle, cartolina delle Alpi italiane nel mondo e godersi le vacanze in sicurezza e all’aria aperta. Cuore dell’evento di quest’anno sarà il legno, elemento caro alle popolazioni delle terre alte come matrice della cultura materiale. Di legno è il tronco che sostiene gli alberi, con il legno si possono costruire le case, gli arredi, gli utensili usati nei lavori tipici montani praticando i quali si è sempre in contatto con questo materiale. Semplice e raffinato il legno evoca il legame profondo tra uomo e natura, sublimato proprio dall’arte della scultura che ne interpreta il legame misterioso.

"Solo In Volo"

“Solo In Volo”

Grand Prix des Festivals, sette opere in gara

Anche in questa edizione la giuria del concorso assegnerà il Grand Prix des Festivals – Conseil de la Vallée, l’“Oscar del cinema di montagna”, ad uno dei film vincitori dei festival internazionali, provenienti dal circuito dell’International Alliance for Mountain Film, riuniti nel cartellone. Le 7 opere selezionate sono: Beloved di Yaser Talebi (Iran); Cholitas di Jaime Murciego, Pablo Iraburu (Spagna, in anteprima italiana); Climbing Blind di Alistair Lee (Regno Unito, in anteprima italiana); Drommeland di Joost van der Wiel (Paesi Bassi); Piano To Zanskar di Michal Sulima (Regno Unito); Solo In Volo di Gianluca Maspes (Italia); The Last Mountain di Dariusz Załuski (Polonia, in anteprima italiana).

Tutte le info su: www.cervinocinemountain.com