Noi siamo la marea 0

Noi Siamo La Marea, l’incertezza di una generazione nel film di Sebastian Hilger

Presentato alla 66. Berlinale e vincitore nel 2016 del Premio del Pubblico al 34° Torino Film Festival, giovedì 21 giugno esce al cinema Noi Siamo La Marea, il secondo film diretto da Sebastian Hilger con Max Mauff, Lana Cooper, Swantje Kohlhof, Roland Koch, Max Herbrechter e Waldemar Hooge.


Quindici anni fa l’oceano è sparito dalla costa di Windholm, in Germania. E così pure i bambini del luogo. Il giovane fisico Micha (Max Mauff) vorrebbe condurre studi approfonditi su questo fenomeno inspiegabile, ma necessiterebbe della borsa di studio che gli è stata negata. Decide comunque di partire, accompagnato da Jana (Lana Cooper), ex collega e figlia del rettore dell’università in cui lavora. Ad attendere i due, un mistero da svelare e i fantasmi del loro passato in comune.

Noi siamo la marea 1

Riguardo a Noi Siamo La Marea, il regista Sebastian Hilger ha dichiarato:

Ci chiamano la “generazione Y”; ci hanno cresciuti facendoci credere di essere speciali e in grado di cambiare il mondo con le nostre idee e le nostre scelte. Ma continuiamo a sbattere contro porte chiuse. Siamo sempre in attesa del prossimo contratto a tempo determinato, del prossimo subaffitto, della prossima relazione a breve termine. Siamo intrappolati tra le incertezze. È questa la vita, oppure deve ancora cominciare? E in tal caso quando comincerà? Cambierà mai qualcosa? E come cambierà? Il mio film parla della delusione di un’intera generazione. E della sua determinazione ad andare comunque avanti”.