Passo falso - 1

Passo Falso, il thriller afghano di Yannick Saillet

È arrivato oggi nelle sale italiane Passo Falso il film scritto e diretto da Yannick Saillet. Un thriller teso, con uno straordinario one-man show (Pascal Elbé), ambientato nella guerra in Afghanistan.


Durante una missione di guerra in Afghanistan, il plotone del sergente Denis (Pascal Elbè) è vittima di un’imboscata. Sotto il fuoco nemico cadono tutti i suoi uomini. Denis pensa con sgomento alla circostanza di essere il solo sopravvissuto e cerca di darsi coraggio, quando posa il suo piede su una mina russa a doppio scoppio: se toglie il piede muore.

Denis è così bloccato in mezzo a un arido deserto e deve resistere fisicamente a questa durissima prova di nervi. Cerca di sterrare la bomba con un coltello, ma si rende conto che non potrà mai farcela da solo. Si mette pertanto ad attendere l’arrivo degli esperti antimine per disattivarla.

Passo falso - 2

Consapevole del fatto che al minimo movimento l’ordigno scoppierà, la situazione di Denis è resa ancora più drammatica dalla radio che va fuori servizio: con la conseguenza che il suo Stato Maggiore non potrà più essergli di aiuto. L’uomo deve perciò affrontare da solo questa circostanza disperata, mentre il nemico si avvicina.

Con il caldo e la fatica, il nostro protagonista sente le sue forze diminuire pian piano. E smacco ulteriore, Denis scopre impotente che l’ostaggio che era venuto a cercare con la sua truppa è nascosto di fronte a lui, ben legato. Una ulteriore beffa del destino che contraddice ancora una volta in questa storia il detto che nel deserto il caso non esiste. O forse sì, il caso esiste.

Passo Falso - 3

Passo Falso è un thriller ‘da camera’, un action movie in solitaria. E un’immagine, quella di un uomo solo nel deserto stretto in una morsa di insicurezza e fragilità, in un tempo di guerra silenzioso. Una polveriera sospesa tra un’esplosione e la salvezza. Una polveriera che rende a questo congegno a orologeria – al di là degli agganci purtroppo riconoscibili (la guerra, l’Afghanistan) – un senso di attualità che va oltre il destino del soldato Denis. In quel deserto, forse, Denis non è così solo come lo vediamo.