SPIDER-MAN™: HOMECOMING

Tom Holland diventa supereroe in Spider-Man: Homecoming

SPIDER-MAN™: HOMECOMING

Dal 6 luglio arriva sul grande schermo Spider-Man: Homecoming, il nuovo film della Marvel diretto da Jon Watts e interpretato da Tom Holland, Michael Keaton, Zendaya, Jon Favreau, Donald Glover, Tyne Daly, Marisa Tomei e Robert Downey Jr.


Il giovane Peter Parker / Spider-Man (Tom Holland), reduce da un clamoroso debutto in Captain America: Civil War, entra nell’Universo Cinematografico Marvel in Spider-Man: Homecoming. Acclamato in tutto il mondo, Spider-Man è il personaggio dei fumetti più popolare della storia e il fiore all’occhiello della Marvel Comics. Ora, ‘torna a casa’ in un film dai toni nuovi, divertente e fresco, prodotto dai Marvel Studios, che per la prima volta porta il Peter Parker dei fumetti sul grande schermo al fianco degli eroi del Marvel Cinematic Universe.

Entusiasta della sua esperienza con gli Avengers, Peter torna a casa, dove vive con la zia May (Marisa Tomei), sotto l’occhio vigile del suo nuovo mentore Tony Stark (Robert Downey, Jr.). Peter cerca di tornare alla sua routine quotidiana, distratto dal pensiero di dover dimostrare di valere di più dell’amichevole Spider-Man di quartiere, ma quando l’Avvoltoio (Michael Keaton) appare come un nuovo cattivo, tutto ciò a cui Peter tiene maggiormente viene minacciato. E’ arrivato il momento di dimostrare di essere un eroe.

Tom Holland

Tom Holland

Reduce da un debutto sensazionale nella battaglia epica di Capitan America: Civil War, Peter Parker è pronto a dimostrare di essere un degno Vendicatore in Spider-Man: Homecoming, ma per diventarlo, dovrà fronteggiare un mentore come nessun altro. “Tony Stark si è sempre interessato a Peter Parker – dice Robert Downey Jr.lo aiuta nella sua impresa suggerendogli una nuova tuta e delle nuove tecnologie; lo segue attentamente per assicurarsi che sia degno di essere una potenziale recluta degli Avengers“.

Tom Holland, che interpreta Spider-Man, racconta le sfide che ha dovuto affrontare Peter prima di potersi unire ai suoi eroi: “La vita di Peter oscilla tra il combattere con gli Avengers, al non fare improvvisamente nulla – spiega Holland – Tony Stark gli ha conferito l’incarico dell’amichevole Spider-Man ‘di quartiere’, cioè aiutare i gatti a scendere dagli alberi, assistere le vecchiette nell’attraversare la strada e fermare i ladruncoli, niente di troppo impegnativo. Ma quando Spider-Man inizia ad impugnare armi super tecnologiche, vuole intraprendere un percorso di apprendimento e consapevolezza delle sue nuove potenzialità“.

Michael Keaton

Michael Keaton

Mantenere le cose reali è la parola d’ordine dell’intero film. Anche se è ambientato nel Marvel Cinematic Universe, la vita dei personaggi è reale: “È davvero divertente perché Peter Parker è in una fase di formazione continua, per tutto il film – dice Hollandanche alla fine del film, la storia non finisce. Ci sono ancora molti posti per lui da esplorare“.