NEXT20

Untitled, online il 5° The Next Generation – Short Film Festival

È stato il tema Untitled, declinato come un invito ad ampliare l’orizzonte dei linguaggi audiovisivi e le derive possibili nel campo della sperimentazione cinematografica, ad aver ispirato i finalisti della quinta edizione di The Next Generation – Short Film Festival 2020. Il concorso di cortometraggi che si svolgerà in streaming (gratuita) dal 16 al 18 dicembre sul sito thenextgenerationfilmfestival.it.

Male Fadàu

Male Fadàu

I Cortometraggi finalisti

Dopo la prima fase di selezione, la direzione artistica composta da Tita Tummillo e Velia Polito ha selezionato, su oltre 250 lavori, ventuno opere: dieci corti e undici sperimentazioni del linguaggio audiovisivo, all’interno delle due sezioni ‘Cortometraggi’ e ‘Film d’artista’. I premi contesi sono, per la prima, miglior corto, miglior regia e miglior interpretazione; per la seconda, miglior film d’artista e miglior «Untitled». I finalisti della sezione Cortometraggi sono: L’Alleato (The Ally) di Elio Di Pace, L’Oro di Famiglia (The Family Gold) di Emanuele Pisano; Schiavonea di Natalino Zangaro; The Oceans are the Real Continent« di Tommaso Santambrogio; Inverno (Timo’s Winter) di Giulio Mastromauro; Oltre il fiume (Beyond the River) di Luca Zambolin; Male Fadàu di Matteo Incollu; Giusto il tempo per una sigaretta (End of September) di Valentina Casadei; Finis Terrae di Tommaso Frangini; Bautismo di Mauro Vecchi.

Trust me with your full weight

Trust me with your full weight

Film D’Artista e opere Fuori Concorso

Nella sezione Film d’Artista competono Formosus – The Journey to Salvation di Massimiliano Cosi; Illusione di Lorenzo Quagliozzi; Parking Paradise di Furio Ganz; The Almanac – 12 Months’ Allegories di Pasquale D’Amico; Some Body di Francesco Puppini e Matteo Palmas; Sotto lo stesso sole di Cristina D’Eredità; 37,5+ (trentasette emmezzo più) di Guido Balzani, Andrea Ceresa, Martina Sara D’Alessio; Ossi di Mattia Parisotto, Audition for a New Family di Carolina Cappelli; Demiurgós di Brando Gallo e Trust Me With Your Full Weight di Flavia Tritto. In ciascuna delle tre giornate del festival, inoltre, The Next Generation offre una vetrina speciale ad altrettante opere filmiche fuori concorso: Io di Antonio Stea, In Her Eyes di Simone Tripodi e Non si sazia l’occhio di Francesco Dongiovanni.

In Her Eyes

In Her Eyes

Le giurie

Due le prestigiose giurie che si esprimeranno sui premi: a presiederle Paolo Carnera, direttore della fotografia e vincitore del Nastro d’Argento nel 2020 per Favolacce dei fratelli D’Innocenzo. I giurati della sezione Cortometraggi sono Antonella Gaeta e Adriano Valerio. Per la sezione Film d’artista, sono stati invitati Francesca Leoni, e Marco Molinelli. Il lavoro delle due giurie sarà seguito anche da Annalisa Zito, direttrice della Fondazione Battista, e da una giuria giovani, formata da Viviana Raimondi, Nicolò Colaianni, Alessandro Scaringello, Gabriella Albergo, studenti dell’Accademia del Cinema Ragazzi di Enziteto, tra i partner del festival.