(foto Andrew Eccles)

Alvin Ailey, l’American Dance Theatre approda al cinema

(foto Andrew Eccles)

Stasera alle 20.30 all’UCI Bicocca e all’UCI Porta di Roma sarà proiettato Alvin AileyAmerican Dance Theatre, lo spettacolo realizzato dalla compagnia di danza moderna nata a New York nel 1958. I 30 ballerini della compagnia porteranno sul grande schermo Chroma, Grace, Takademe e Revelation, che compongo lo spettacolo descritto dal New York Times come “uno dei lavori più grandiosi dello spirito umano”. Questa produzione mozzafiato passa da danze spirituali afro americane a sermoni cantati, passando per la musica Gospel e il blues.


Chroma è stato coreografato da Wayne McGregory ed è caratterizzato dalla sontuosità dei movimenti, dalla musica rock splendidamente eseguita dall’orchestra e dal set luminoso e minimalista realizzato architetto John Pawson. Takademe è invece affidato al direttore artistico Robert Battle, il cui lavoro unisce umorismo e fluidità dei movimenti in una sapiente decostruzione dei ritmi del Kathak indiano.

Notevole anche il punteggio sincopato di Sheila Chandra. Grace è uno dei lavori più popolari del repertorio della Ailey, in cui il coreografo Ronald K. Brown racconta un viaggio individuale verso la terra promessa con un mix di danza moderna e idiomi dell’Africa occidentale.

alvin-ailey

Revelation è stato coreografato dallo stesso Alvin Ailey ed è nato dalle “memorie di sangue” della sua infanzia in Texas e nella chiesa battista. Sin dalla sua premiere nel 1960, Revelation ha conquistato il pubblico di tutto il mondo, diventato lo spettacolo di danza moderna più visto al mondo.

Il prezzo del biglietto sarà di 15 euro per l’intero e 13 euro per ridotti e convenzionati.