Zombie 1

Da Adriano Valerio a Giorgio Diritti, i corti “speciali” della Settimana Internazionale della Critica

Parallelamente alla 77esima Mostra del Cinema di Venezia, dal 2 al 12 settembre si terrà la 35. Settimana Internazionale Della Critica. Oggi vi parleremo in particolare di due eventi speciali che si terranno all’interno di questo prestigioso appuntamento, ovvero di due cortometraggi, uno di apertura e uno di chiusura, all’interno della sezione SIC@SICLes Aigles De Carthage di Adriano Valerio e Zombie di Giorgio Diritti.

Les Aigles De Carthage

Les Aigles De Carthage

Les Aigles De Carthage 

Come di consueto per ogni sua opera, Adriano Valerio esplora nuovi contesti territoriali e latitudini geografiche: per Les Aigles De Carthage (titolo internazionale “The Eagles Of Carthage”), mosso anche dalla sua grande passione per il calcio, si è ispirato alla storica partita del 14 Febbraio 2004 allo Stadio Olympico di Radès, che ha portato la Tunisia a vincere la prestigiosa Coppa d’Africa, battendo per 2 a 1 il Marocco. Lo spunto, argomentato da testimonianze e filmati d’epoca, è l’occasione per far rivivere emotivamente un evento che, in epoca di dittatura, riuscì a riunire un grande popolo sotto una comune identità nazionale. Adriano Valerio rivolge il proprio sguardo introspettivo sul forte legame che il calcio riesce a creare, avvicinando intere comunità e diverse generazioni in quella che Pasolini definiva “l’ultima rappresentazione sacra del nostro tempo”.

Adriano Valerio racconta…

Una serie casuale di eventi mi ha portato a scoprire questa partita del 2004, tra Tunisia e Marocco, in cui Le Aquile di Cartagine sfidavano i Leoni dell’Atlas per la conquista della Coppa d’Africa. La Tunisia non solo non l’aveva mai vinta, ma veniva da disfatte umilianti, ed aveva un dittatore (Ben Ali) pronto a sfruttare l’eventuale vittoria come un trionfo personale che avrebbe potuto alimentare ulteriormente il culto della propria persona e del proprio regime. Quello tunisino è un popolo calorosissimo, appassionato di calcio e, a detta di alcuni storici, proprio i festeggiamenti del 2004 hanno avuto un ruolo chiave nel creare la coesione sociale germogliata fino alla rivoluzione del 2011“.

Les Aigles De Carthage

Les Aigles De Carthage

Ho deciso di raccontare questa partita declinandola attraverso le parole di diversi personaggi che, a distanza di quindici anni, ne rivivono il ricordo in una chiave multipla: intima, sportiva e politica. Il film prova a fare coesistere tutti gli aspetti della sfida calcistica: la tensione agonistica, gli elementi tecnici e tattici, ma soprattutto la partita come evento e come fenomeno di partecipazione emotiva di un intero popolo”.

Zombie

È il giorno di Halloween. Camilla (Greta Buttafava) è fuori da scuola. Cerca con gli occhi il padre, ma ad aspettarla è la madre, Paola (Elena Arvigo, foto copertina) che la porta in pasticceria e le dice di prendere quello che vuole: è un giorno speciale. Una è un giorno speciale. Una volta a casa, Paola traveste la figlia da zombie: sta arrivando l’atteso momento del “dolcetto o scherzetto”. Un cappuccio con due fiori sugli occhi le copre il volto, Camilla osserva il paese animarsi per la festa dei morti, passeggia per le vie del paese mano nella mano con la madre che però…

"Zombie"

“Zombie”

Giorgio Diritti racconta…

Il corto è una sintesi in cui si fondono le contraddizioni di un momento di festa molto sentito dai bambini (Halloween), con le solitudini e le distorsioni conflittuali di genitori che, nella loro incapacità di distinguere i ruoli, trasformano un po’ tutti in ‘morti viventi’. Se la divisione, anziché separazione possibile, si trasforma in scissione distruttiva, i figli diventano vittime inconsapevoli ed in alcuni casi strumentali di questi conflitti, rischiando di subire un’alienazione parentale. Un riflessione su quei traumi infantili che resteranno nel tempo e che i bambini certo non meritano“.