Gretel e Hansel 1

Gretel & Hansel, dai fratelli Grimm l’horror di Oz Perkins

Dai produttori di Insidious e Sinister, mercoledì 19 agosto 2020 nelle sale – distbuito da Midnight Factory, etichetta di Koch Media Italia dedicata interamente al genere horror – arriva Gretel & Hansel, il film diretto da Oz Perkins, un’inquietante ritratto in chiave horror della classica fiaba dei fratelli Grimm. Protagonisti del film sono Sophia Lillis, Alice Krige e Sammy Leakey.

Il film

Tanto tempo fa, in una terra lontana e maledetta devastata dalla guerra, la giovane e impavida Gretel (Sophia Lillis, che ricordiamo tutti per il ruolo di Beverly nell’ultimo IT), e il suo fratellino Hansel (Sammy Leakey) sono costretti dalla loro famiglia ad allontanarsi da casa per partire alla ricerca di cibo e lavoro. Nonostante l’aiuto di un nobile cacciatore, i due fratelli finiscono per perdersi in un bosco fitto e oscuro. Dopo tanto girovagare Gretel e Hansel si imbattono in una misteriosa casa isolata, abitata da una vecchietta apparentemente gentile (Alice Krige), credendo così di aver trovato finalmente un rifugio sicuro. Ma inspiegabili banchetti senza limiti nonostante la carestia, incomprensibili, spaventose stranezze e inquietanti mormorii di bambini provenienti dalla casa, fanno sorgere in Gretel l’orribile dubbio che la vecchia padrona di casa nasconda segreti raccapriccianti. Riuscirà Gretel a proteggere suo fratello minore o cederà alle tentazioni che sorgono in lei? Qualcosa di mostruoso emergerà da questa oscura reinterpretazione della fiaba classica dei fratelli Grimm.

Gretel e Hansel 0

Un male antico e terrificante

Gretel & Hansel è il primo film horror inedito dopo il lockdown, con l’augurio che tutti gli appassionati del genere possano tornare al cinema, a “spaventarsi” in sala e a godere della splendida fotografia (di Galo Olivares) di questo film sul grande schermo. Il film presenta la classica favola più conosciuta di tutti i tempi con un linguaggio e una messinscena che parla a un pubblico giovane amante del genere, e non solo. Finalemente possiamo tornare a terrorizzarci al cinema.