Credit 3DProduzioni per Sky Arte

I Bentivoglio, la Bologna del Rinascimento nel documentario di Claudio Poli

Credit 3DProduzioni per Sky Arte

Strettamente legata al Rinascimento di Bologna ed in particolare alla mostra La Riscoperta Di Un Capolavoro dedicata al Polittico Griffoni (negli ambienti di Palazzo Fava, fino al 10 gennaio 2021), giovedì 29 ottobre su Sky Arte verrà trasmesso in prima visione I Bentivoglio. Potere E Splendore Nella Bologna Del Rinascimento, il documentario realizzato da 3D Produzioni, a cura di Arianna Marelli, con la regia di Claudio Poli.

Credit 3DProduzioni per Sky Arte

Credit 3DProduzioni per Sky Arte

Signori di fatto a fasi alterne per circa un secolo, dall’inizio del Quattrocento fino alla rovinosa cacciata avvenuta nel 1506, per mano del pontefice Giulio II e degli stessi cittadini, i Bentivoglio furono protagonisti di una stagione unica di potere e splendore artistico a Bologna: nel documentario il racconto dell’ascesa e della cacciata di una dinastia diventa l’occasione  per compiere un percorso tra le architetture e le opere d’arte rinascimentali che ancora impreziosiscono piazze e strade, chiese e musei della città. Punto di partenza è, ancora una volta, il Polittico Griffoni: Francesco del Cossa e Ercole de’ Roberti diventano, infatti, un riferimento per i più importanti artisti della generazione successiva, come Lorenzo Costa e Francesco Francia, di cui a Bologna si trovano tutt’ora i dipinti.

Credit 3DProduzioni per Sky Arte

Credit 3DProduzioni per Sky Arte

Il viaggio attraverso il tessuto urbano alla ricerca delle tracce dell’età dei Bentivoglio rivela tutta la magnificenza di una stagione unica: dalla splendida architettura del Palazzo del Podestà in Piazza Maggiore ai magnifici dipinti del Francia e di Del Cossa in San Giacomo Maggiore, celebrazione del potere dei Bentivoglio, dalla “Cappella Sistina Bolognese” nell’Oratorio di Santa Cecilia, opera dello stesso Francia assieme a Lorenzo Costa e Amico Aspertini, all’unicità della forza espressiva del Compianto Sul Cristo Morto di Niccolò dall’Arca, capolavoro d’ineguagliabile bellezza, fino alle prove scultoree nella Basilica di San Domenico di un giovanissimo Michelangelo, il cui stile esce profondamente trasformato dal soggiorno bolognese del 1494.

Credit 3DProduzioni per Sky Arte

Credit 3DProduzioni per Sky Arte

Il documentario accompagna lo spettatore alla scoperta di opere d’arte meravigliose conservate nei musei bolognesi, a partire dal Museo della Storia di Bologna di Palazzo Pepoli e dà voce, con interviste inedite, a studiosi che a questo capitolo della storia bolognese hanno dedicato analisi approfondite: la storica Francesca Roversi-Monaco, lo studioso di letteratura Andrea Severi, e gli storici dell’arte Daniele Benati e Paolo Cova. Il documentario si conclude con la cacciata dei Bentivoglio e la distruzione della loro fastosa dimora, soprannominata Domus Magna per la sua ambiziosa maestosità, e con l’arrivo a Bologna del capolavoro di Raffaello, l’Estasi di Santa Cecilia, che inaugura definitivamente una nuova stagione.