Talking to the Trees 0

Ilaria Borrelli denuncia la prostituzione minorile con Talking to the Trees

In occasione della Giornata Mondiale del Bambino, domenica 20 novembre, la Stemo Distribuzione la Be Crispy Entertainment hanno portato in questi giorni al cinema Talking to the Trees, un importante film denuncia sulla prostituzione minorile in Cambogia, prodotto, diretto e interpretato da Ilaria Borrelli.


In modo poetico e senza mostrare alcuna scena di violenza o nudo, la pellicola racconta la storia di Mia (Ilaria Borrelli), una giovane fotografa parigina, che vola in Cambogia per raggiungere il marito e concepire con lui il figlio tanto atteso. Del tutto inaspettatamente scopre però che l’uomo ha rapporti sessuali con delle bambine del posto e decide di salvarle per restituire loro quell’innocenza tipica del mondo dell’infanzia. Inizia così un avventuroso viaggio on the road verso la libertà.

Un viaggio pieno di insidie ma anche affascinante, che porta lo spettatore dentro le bellezze di una terra ancora selvaggia che ti ingloba dentro e ti costringe a levarti di dosso tutte le sovrastrutture della società. Il titolo si riferisce alla credenza tra i popoli nativi che gli alberi siano sacri ed abbiano un’anima. Per questo gli rivolgono delle preghiere, proprio come fa la protagonista del film, una bambina di nome Srey (Seta Monyroth), che ha perso la sua famiglia.

Talking to the Trees 1

In occasione della presentazione del film avvenuta a Roma alla Casa del Cinema, Ilaria Borrelli ha dichiarato: “la storia denuncia l’abominio di un mercato di minorenni costretti a prostituirsi in cambio di 5 o 10 dollari, è ambientata in Cambogia ma potrebbe svolgersi in qualsiasi parte del mondo. Basti pensare che negli Usa sono 600 mila i bambini vittime della prostituzione e solo in Europa ogni anno ne spariscono ben 250 mila”. Si tratta di un fenomeno in continua crescita ma di cui ancora si parla troppo poco: “dobbiamo capire che ad abusare di bambini e bambine sono spesso padri di famiglia, persone che magari frequentiamo e abbiamo vicino –  ha sottolineato la Borrelli – il tema senza dubbio spaventa: ancora oggi è un tabù associare il sesso al mondo dell’infanzia ma finché vivrà questo tabù le cifre sono destinate ad aumentare”.


Elenco Sale

20 novembre: Cinema Farnese, Roma (sarà presente la regista), ore 13 (spettacolo per studenti e professori) e ore 22 (ingresso normale)

20 e 21 novembreCinema Solaris, Pesaro, ore 21

21 novembreCineClub Nickelodeon, Genova, ore 21.15

23 novembreCinema Odeon, Vicenza, ore 21

25 novembreCinema Alfieri, Firenze, ore 21.30 (sarà presente la regista)

30 novembreCinema Modernissimo, Napoli, ore 20.30 (sarà presente la regista)

13 dicembreApollo 11, Roma, ore 17-19-21