VengoAnchio 0

Nuzzo-Di Biase cercano il diritto alla felicità con Vengo Anch’io

Giovedì 8 marzo esce al cinema Vengo Anch’io, la commedia scritta, diretta ed interpretata dalla coppia comica formata da Maria Di Biase e Corrado Nuzzo. I due sono stati affiancati sul set da Gabriele Dentoni e Cristel Caccetta. Nel film compaiono anche Ambra Angiolini, Gino Astorina, Aldo Baglio, Fernando Antonio Blasi, Rossella Leone, Francesco Paolontoni e Vincenzo Salemme.


Questa è la storia di un aspirante suicida, di un’ex carcerata, di un ragazzo con la sindrome di Asperger e di una giovane atleta salentina. Bastonati dalla vita, e stanchi di mettersi in gioco perché oramai assuefatti alla sconfitta, per uno strano scherzo del destino saranno costretti a intraprendere un viaggio insieme che li porterà a confrontarsi con il proprio passato, a lottare con i propri demoni e a uscire dalle proprie solitudini.

Una banale gara di canottaggio amatoriale li renderà un gruppo coeso, desideroso di un riscatto a tutti i costi. Per vincere bareranno e perderanno in malo modo, ma non sarà una vera sconfitta, perché intanto scopriranno di essere diventati una famiglia che è in grado di trasformare in successo la somma delle loro sconfitte individuali. Una singolare, eccentrica, ma invidiabile famiglia che tutti vorremmo avere come vicini di casa.

VengoAnchio 1

Corrado Nuzzo e Maria Di Biase raccontano:

Questo film nasce dall’urgenza creativa di raccontare una bella storia. Volevamo parlare del diritto alla felicità che ogni essere umano dovrebbe rivendicare, con un occhio di riguardo a chi è più fragile, ha meno certezze o semplicemente ha un costante senso di inadeguatezza. Ai nostri personaggi abbiamo fatto fare un viaggio, offrendogli una nuova e, per qualcuno, ultima possibilità di salvezza. Un viaggio senza vittimismi o autocommiserazione, in cui scoprire che la comprensione e l’accettazione degli altri rimangono ancora, soprattutto oggi, un atto rivoluzionario”.

Corrado, Maria, Aldo e Lorenza sono tutti soggetti scorretti, borderline, instabili nelle relazioni interpersonali, ma nonostante tutto riescono a formare una famiglia. Questo non li cambia, non li redime, semplicemente acquieta le loro ansie e permette loro di sentirsi finalmente a casa. I personaggi che avevamo immaginato sulla carta durante le riprese hanno iniziato a vivere di vita propria, quasi anarchica”.

VengoAnchio 2

Partendo dal nostro humour spesso cinico, o per dirla come si usa oggi, “politically uncorrect”, abbiamo scritto una commedia sorprendentemente piena di speranza, dimostrando che si può essere felici anche in un mondo imperfetto, basta trovare la forza di lasciarsi vivere, di accettarsi“.

“Tutto il problema della vita è questo: come rompere la propria solitudine, come comunicare con gli altri”.

Cesare Pavese