"Gli Occhi Che Sorridono"

Qurantine Effects, alla Festa del Cinema di Roma i corti di NABA

"Gli Occhi Che Sorridono"

Nell’ambito della 15esima Festa del Cinema di Roma, il prossimo 23 ottobre alle ore 21:00, presso il Teatro Studio Gianni Borgna dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, NABA – Nuova Accademia di Belle Arti presenterà Quarantine Effects, una selezione di cortometraggi realizzati dagli studenti del Triennio in Media Design e Arti Multimediali, indirizzo Film Making, sul tema universale delle relazioni umane attraverso lo sguardo di una giovane generazione. Fino al 25 ottobre i cortometraggi selezionati saranno disponibili al pubblico anche on demand su Digital RFF15, la piattaforma creata da Festa del Cinema di Roma.

"Autoisolamento"

“Autoisolamento”

NABA Short Film And Documentary Contest – Quarantine Effects

I cortometraggi, selezionati da una giuria composta da Eros Gioetto e Marianna Schivardi, docenti NABA, con la supervisione di Vincenzo Cuccia, Course Leader del Triennio in Media Design e Arti Multimediali, e da professionisti e consulenti della Fondazione Cinema per Roma, propongono un racconto audiovisivo delle esperienze vissute durante il periodo di isolamento in cui siamo stati coinvolti per la pandemia Covid-19.

Attraverso il mezzo audiovisivo, ogni studente ha proposto la propria osservazione sui diversi e molteplici aspetti delle situazioni affrontate: dall’isolamento alla convivenza forzata con i propri coinquilini, dalle relazioni virtuali fino alla relazione con il mondo dell’informazione. I cortometraggi selezionati sono: Lacuna realizzato da Alessia Sauro, Sofia Spotti e Denise Verde; Autoisolamento di Francesco Bartoli Avvenuti; Teorema Zero di Amedeo Zancanella e Matteo Falco; Gli Occhi Sorridono di Fabiana Ricco, Matilda Prisco, Samuele Piacenza, Viviana Porzio, Luca Vignali e Melbert Bryan Saraza e Back Home di Elisa Rosciglioni con una Menzione Speciale.

"Back Home"

“Back Home”

Formare una nuova generazione di autori

Amos Bianchi, NABA Media Design and New Technologies Area Leader, afferma: “questo progetto segue la filosofia formativa dell’Area Media Design and New Technologies di NABA, cui il Triennio di Media Design e Arti Multimediali afferisce: un approccio didattico e pedagogico finalizzato alla creazione di una nuova generazione di autori in grado di intersecare le proprie biografie individuali con la complessità del contemporaneo, con l’obiettivo di offrire al pubblico nuovi punti di vista per vedere il mondo”.