Abel Ferrara (foto di Paolo Santambrogio)

Trieste Science+Fiction Festival, il Premio Asteroide alla Carriera ad Abel Ferrara

Abel Ferrara (foto di Paolo Santambrogio)

Dal 27 ottobre al 3 novembre il grande cinema di fantascienza torna dal vivo: l’edizione 2021 del Trieste Science+Fiction Festival, organizzato dal centro ricerche e sperimentazioni cinematografiche e audiovisive La Cappella Underground, porta nel capoluogo giuliano le migliori produzioni di genere fantastico, con oltre 40 anteprime cinematografiche mondiali, internazionali e nazionali e tre concorsi alla presenza di registi, attori e autori da tutto il mondo. Quest’anno l’evento avrà luogo con modalità di partecipazione ibrida sia online che dal vivo in tre diverse sale: il Politeama Rossetti e il Cinema Ariston di Trieste e la Sala Web di SciFiClub, la piattaforma streaming permanente curata dal Science+Fiction su MYmovies, sito leader in Italia nell’informazione cinematografica.

Ethan Hawke in "Zeros And Ones"

Ethan Hawke in “Zeros And Ones”

Premio Asteroide ad Abel Ferrara

Premio Asteroide alla carriera al regista Abel Ferrara, cineasta di culto e maestro del cinema di genere. Abel Ferrara presenzierà alla manifestazione triestina e ritirerà il premio durante la cerimonia ufficiale al Politeama Rossetti in data lunedì 1 novembre alle ore 20.00. A seguire verrà proiettato in anteprima il suo ultimo film Zeros and Ones, un thriller dai toni noir con protagonista l’attore Ethan Hawke che parla di lockdown e guerra, pericolo e spionaggio, soldati americani, intermediari cinesi, santi mediorientali, provocatori, diplomatici, agenti marci del KGB e del Mossad, informatori, assassini e ribelli. Scritto durante la prima fase della pandemia, il film segue le vicende di JJ, un soldato americano in una Roma all’indomani di un assedio apocalittico, in lockdown a causa di un’epidemia e di una guerra imprecisata. Il Vaticano è stato colpito da numerose esplosioni e il protagonista dovrà agire per lottare contro un nemico sconosciuto che minaccia l’intero mondo.

Le anteprime e il focus sul cinema di fantascienza svizzero

Anche per l’edizione 2021 il Festival propone una selezione del meglio della fantascienza con anteprime e prime visioni in esclusiva, con oltre 40 film selezionati in tutto il mondo. La serata di inaugurazione del Festival si terrà mercoledì 27 ottobre alle 20.00 al Politeama Rossetti: dopo la cerimonia inaugurale, verrà proiettato in anteprima italiana il film di apertura della 21° edizione, The Last Journey di Romain Quirot con Jean Reno, opera francese di fantascienza che affronta importanti tematiche ambientali. Tra i film in programma al Science 2021 anche: Settlers lo sci-fi western dell’esordiente Wyatt Rockefeller; The Pink Cloud, che segna l’esordio cinematografico della regista brasiliana Iuli Gerbase; spazio all’animazione con Absolute Denial di Ryan Braund; Strawberry Mansion di Kentucker Audley e Albert Birney; Mad God rappresenta il ritorno a Trieste di Phil Tippett, già premio Asteroide alla carriera nel 2019; il documentario inglese Alien on Stage delle registe Danielle Kummer e Lucy Harvey; Jakob’s Wife la pluripremiata commedia horror di Travis Stevens; l’horror Vampir di Branko Tomović; Gaia, esordio nel lungometraggio di Jaco Bouwer un horror ecologico; Night Raiders di Danis Goulet, un dramma distopico al femminile. Ci sarà poi uno speciale focus sul cinema di fantascienza svizzero con la selezione Swiss Fantastic Films on Tour. Tra i film in programma al festival triestino: La Vergine di Shandigor di Jean-Louis Roy (1967); Grauzone di Fredi Murer (1979); Apocalypse il regista Tim Fehlbaum (2011); Chimères di Olivier Beguin (2013); Tiere – Animals di Greg Zglinski (2017); Les Particules di Blaise Harrison (2019); The Innocent di Simon Jaquemet (2018).

"Tiere Animals" di Greg Zglinski

“Tiere Animals” di Greg Zglinski

Spazio Italia

Torna la sezione speciale dedicata alle produzioni fantastiche e fantascientifiche made in Italy, tra cortometraggi e film in anteprima: Spazio Italia, la sezione dedicata ai protagonisti e alle produzioni del cinema fantastico nostrano con classici e lungometraggi, accanto a cortometraggi e web series (Spazio Corto). Sabato 30 ottobre alle ore 14.30 al Cinema Ariston al via il primo appuntamento dedicato ai cortometraggi made in Italy di Spazio Corto. Alle 16.00 seguirà la proiezione in anteprima assoluta del mediometraggio in lingua friulana Salvadis, diretto e prodotto dal fumettista Romeo Toffanetti. Alle 17.00 sempre all’Ariston verrà proiettato La Terra Dei Figli di Claudio Cupellini, tratto dalla graphic novel di Gipi. Alle 22.00 sarà la volta di Inferno Rosso. Joe D’Amato Sulla Via Dell’Eccesso di Manlio Gomarasca e Massimiliano Zanin, documentario sulla figura di Aristide Massaccesi, in arte Joe D’Amato. Domenica 31 ottobre sempre alle 14.30 al Cinema Ariston secondo appuntamento con i cortometraggi italiani di Spazio Corto. Alle ore 19.30 la serata prosegue all’Ariston con l’anteprima mondiale del film A Volte Nel Buio di Carmine Cristallo Scalzi.

Info e programma completo qui: http://www.sciencefictionfestival.org/programma/