Les enfants des autres - Photo 4 ©les films Velvet - George Lechaptois

I Figli Degli Altri, Virginie Efira e il desiderio di maternità nel film di Rebecca Zlotowski

Dopo essere stato presentato in anteprima – in Concorso – alla 79esima Mostra Internazionale d’Arti Cinematografiche di Venezia, giovedì 22 settembre arriva nelle nostre sale I Figli Degli Altri, il film diretto da Rebecca Zlotowski che ha visto impegnati nel cast, tra gli altri, Virginie Efira, Roschdy Zem e Chiara Mastroianni. Si tratta di un affresco tutto al femminile, leggero e al contempo profondo, sul delicato tema della maternità, del suo desiderio e delle sue molteplici e inaspettate forme.

Il film

Rachel (Virginie Efira) è una donna di quarant’anni, senza figli. Ama la sua vita: gli studenti del liceo in cui insegna, gli amici, il suo ex, le lezioni di chitarra. Quando si innamora di Ali (Roschdy Zem), stringe un legame profondo anche con Leila (Callie Ferreira-Goncalves), la figlia di quattro anni dell’uomo. Le rimbocca le coperte prima di dormire, se ne prende cura, le vuole bene come se fosse sua. Ma amare i figli degli altri è un grosso rischio.

I Figli Degli Altri

I Figli Degli Altri

Rebecca Zlotowski racconta…

“Una quarantenne senza figli si innamora di un padre single. Mentre cerca di trovare spazio nella famiglia dell’uomo, incomincia a sentire il desiderio di avere una famiglia sua. Ma, da personaggio tradizionalmente in secondo piano, se non semplice comparsa, è costretta a scomparire con la fine della storia d’amore. Perché una donna simile, che vive un’esperienza apparentemente comune – e che io stessa ho vissuto – non è mai stata protagonista di un film? Con I Figli Degli Altri ho girato il film che avrei voluto vedere al cinema, pensando che anche altri potrebbero avere lo stesso desiderio”.