La Leggenda di Bob Wind 0

La Leggenda di Bob Wind, il genio coraggioso di Roberto Cimetta

È dal 10 novembre al cinema La Leggenda di Bob Wind, il film di Dario Migianu Baldi incentrato sulla figura di Roberto Cimetta, autore geniale che ha ispirato una generazione di artisti. Protagonisti sono Lavinia Longhi e Corrado Fortuna, affiancati da Ivan Franek e Paolo Briguglia.


Anna (Lavinia Longhi) è giornalista italo-francese di successo che decide di mettersi sulle tracce di una storia che potrebbe far luce sul suo passato. Arrivata dalla Francia in Italia, cerca di scoprire chi era Roberto Cimetta (Corrado Fortuna). Inizia così un percorso graduale di disvelamento che la porterà sulle tracce del figlio di Roberto per scoprire, come in un puzzle, pezzi di verità che daranno senso alla sua storia.

Roberto Cimetta è annoverato tra i registi teatrali italiani di avanguardia e sperimentazione più geniali e al contempo meno noti del nostro paese. Morto nel 1988 a soli 39 anni ha collaborato con Luca Ronconi, Roberto Benigni, Lucia Poli, Roberto Citran e ha ispirato profondamente una generazione di artisti. Nel 1987 crea il Festival internazionale di Lisbona e dopo la sua morte nasce a Parigi il Fondo internazionale Roberto Cimetta per la mobilità degli artisti nel Mediterraneo, tuttora operante, a dimostrazione di quanto la sua figura abbia lasciato il segno.

Lavinia Longhi è Anna

Lavinia Longhi è Anna

Riportiamo ora alcune note di regia di Dario Migianu Baldi:

Non ho mai pensato nemmeno per un attimo di glorificare Roberto Cimetta. In realtà ho sempre sentito che la sua azione più grande fu quella (ed è ancora oggi) di creare comunità, di essere inconsapevolmente un mezzo di comunicazione per gruppi di persone che veramente con lui hanno condiviso qualcosa, in maniera picaresca se vogliamo, o più approfondita in un secondo momento, ma in ogni caso con segno forte, positivo, coraggioso. Il coraggio di osare, di uscire dagli schemi, di creare davvero, in molte forme. Una creazione che a volte porta dolore, nell’ambito personale, ma anche uno sguardo diverso della vita, per chi gli è stato accanto”.

Il film non giudica, si propone solo di raccontare una storia umana, lasciando allo spettatore ogni possibile valutazione esteriore ed interiore. Ci tengo a sottolineare l’importanza di tutti i personaggi all’interno del film, per me è come se fossero tutti Cimetta, nelle più svariate forme, e quindi densi di significato”.

Corrado Fortuna è Roberto Cimetta

Corrado Fortuna è Roberto Cimetta

In tempi così difficili come i nostri, dove la fantasia, la voglia di spettacolo, di storie, di umanità sembrano essere spesso messe in secondo piano, se solo uno degli spettatori di questo film riconoscerà dentro se una rinnovata voglia di provarci, di uscire fuori, di creare qualcosa di piccolo o la più folle delle imprese, di essere travolto così come lo è Anna, allora sì, la storia di Roberto sarà servita ancora una volta in più”.