COP

Ambra Angiolini presenta Era Bellissima, il corto-denuncia di Max Croci

Alle ore 10 di Sabato 3 Ottobre, alla Triennale di Milano, nell’ambito dell’iniziativa Il Tempo delle Donne e in occasione dell’appuntamento Son tutte buone le mamme del mondo? Fenomenologia della madre cattiva. Modelli, comportamenti, esorcismi oltre il mito e gli stereotipi, Ambra Angiolini presenterà Era Bellissima, il cortometraggio di cui è protagonista diretto da Max Croci.

(foto Fabio Longoni)

(foto Fabio Longoni)

Serena (Ambra Angiolini) ha soltanto sua figlia (Alisia Dunker) per realizzare il suo sogno di una vita “favolosa”. La bacchetta magica è il mondo dello spettacolo, dove – come nel film Bellissima di Luchino Visconti (con una straordinaria Anna Magnani) ma con dinamiche diverse – si chiede ai bambini di crescere in fretta. Il rischio è quello che i bambini si trasformino in strumenti in mano degli adulti. E Serena – dopo una tragica scoperta – capirà che sua figlia ha soltanto lei per vivere l’età dei sogni.

Max Croci

Max Croci

Max Croci, che non voleva creare nessun confronto né con Visconti né tantomeno con l’interpretazione di Anna Magnani, ha spiegato: “l’illusione del diventare famosi e quindi felici grazie al cinema o alla TV e la voglia di riscatto di una madre che spera per la figlia un futuro migliore del suo, cedono il posto improvvisamente ad un dramma ben più forte, un problema sempre più grave e presente nella nostra società. Il corto parte così come un omaggio al cinema e all’Italia dei primi anni ‘50 e si trasforma in un momento di forte riflessione su una realtà inaccettabile. Abbiamo deciso di presentarlo così, con un pugno nello stomaco”.