BURNT

Bradley Cooper chef alla ricerca de Il Sapore del Successo

La febbre del food contagia anche Bradley Cooper, il protagonista de Il Sapore del Successo il film sulla passione per il cibo, sull’amore e l’importanza delle seconde opportunità diretto John Wells e da oggi al cinema. Protagonista un cast vastissimo: Sienna Miller, Daniel Bruhl, Omar Sy, Alicia Vikander, Uma Thurman, Emma Thompson, Sarah Greene e il nostro Riccardo Scamarcio.

Lo chef Adam Jones (Bradley Cooper) aveva tutto, ma lo ha perso. L’ex enfant terrible della scena gastronomica parigina aveva conquistato due stelle Michelin e il suo unico obiettivo era creare delle “esplosioni di gusto”. Per avere un ristorante tutto suo e l’agognata terza stella Michelin, Jones dovrà abbandonare le sue cattive abitudini e tirar fuori il meglio da quello che ha a disposizione, compreso l’aiuto della bellissima Helene (Sienna Miller).

Il cibo è diventato un elemento fondamentale del nuovo lifestyle. I palinsesti televisivi trasmettono ogni variazione possibile di show gastronomici, la cucina è al centro della vita domestica, sono aumentati i mercati biologici, i libri di cucina sono diventati l’equivalente moderno dei coffee book e i social media spingono la gente a provare nuovi locali. Gli chef sono considerati delle rockstar e si comportano di conseguenza.

Bradley Cooper

Bradley Cooper è Adam Jones

Il regista John Wells è rimasto colpito dalla sceneggiatura scritta da Steven Knight, sia per via di una cultura sul cibo che è sempre più diffusa, sia perché era uno sguardo speciale sul mondo dei ristoratori: “sono rimasto conquistato dal personaggio di Adam Jones, un uomo che ha avuto successo in passato, ma poi ha subito un fallimento disastroso. Lui scompare e poi riappare determinato a ritrovare quel successo, scoprendo che può riuscirci soltanto con l’aiuto di altre persone, qualcosa che, per via del suo narcisismo ed ego gigantesco, non è abituato a fare”.

Wells riconosce che attualmente Londra è la capitale mondiale della buona cucina: “Londra è il luogo ideale per un giovane chef che vuole avere successo, quindi è logico che Adam si rechi proprio lì, un posto perfetto per un ritorno in grande stile”. Per realizzare il film, il regista ha coinvolto Marcus Wareing, chef stellato e presentatore del popolare programma della BBC MasterChef: “mi sono riconosciuto in alcune scene del film – racconta lo chef  – si può diventare una persona sgradevole, ma so quello che bisogna fare per arrivare al livello in cui sono ora: uno chef può passare al lato oscuro molto facilmente”.

Cooper con Riccardo Scamarcio

Cooper con Riccardo Scamarcio

Bradley Cooper incarna il protagonista, lo chef Adam Jones. Come sostiene Wells, “Adam non è un personaggio che a prima vista suscita grande simpatia, ma se ha il volto di Bradley, il pubblico fa il tifo per lui, anche se si chiede se è la scelta giusta. Lui sembra una persona preoccupata soltanto di se stessa”. L’arco narrativo della storia è il passato oscuro di Adam e il fatto di seguirlo mentre lotta per diventare una persona matura, in un momento della vita in cui o diventi una cosa o prendi un’altra direzione.

Adam è uno chef-rockstar, un cattivo ragazzo che ha conquistato due stelle Michelin, ma poi le ha perse per colpa delle sue dipendenze e del caos generale in cui è sprofondata la sua vita. Il suo obiettivo è di recuperare le stelle perse e fare anche meglio che in passato, ma nonostante la sua ambizione estrema, deve capire quello che conta veramente nella vita. Ad aiutarlo ci sarà Helene, interpretata da Sienna Miller.

Adam e Helene (Sienna Miller)

Adam e Helene (Sienna Miller)

Cinema e cucina, due mondi che secondo John Wells hanno delle similitudini: “entrambi sono ambienti che generano grandi pressioni e necessitano di lunghi periodi di preparazione, devi fare tutto correttamente o ti esponi a gravi problemi economici”. Due mondi dove conta il gioco di squadra: “nessuno fa tutto da solo e tutti devono lavorare all’unisono, fidandosi degli altri, o il lavoro non andrà a buon fine: è come una coreografia, in cui devi sapere dove stare e dove stanno tutti gli altri”.

“La cucina è un luogo che adori o che abbandoni immediatamente”.

John Wells