Foto di © Annalisa Flori

Due mesi di eventi e Laurea Honoris Causa: l’Università di Parma celebra Bernardo Bertolucci

Foto di © Annalisa Flori

Da ottobre a dicembre, oltre due mesi di appuntamenti per celebrare Bernardo Bertolucci. È lo spirito di fondo di Parma per Bernardo Bertolucci, progetto coordinato dall’Università di Parma che culminerà con il conferimento al grande regista parmigiano della laurea magistrale honoris causa in “Storia e Critica delle Arti e dello Spettacolo”, il prossimo 16 dicembre al Teatro Regio, in concomitanza con l’apertura del nuovo anno accademico dell’Ateneo.

Bernardo Bertolucci

Bernardo Bertolucci

Si comincia oggi, mercoledì 15 ottobre al Cinema D’Azeglio celebrando i 50 anni dall’uscita di Prima della Rivoluzione (presentato la prima volta al Festival di Cannes del 1964), primo capolavoro di Bernardo Bertolucci e vero e proprio classico del cinema italiano: nel corso della serata, alla presenza di alcuni protagonisti come Francesco Barilli, sarà proiettata la copia restaurata del film. Una serata che apre la rassegna di film del regista.

"Prima della Rivoluzione"

“Prima della Rivoluzione”

In cartellone anche Strategia del Ragno (23 ottobre), Il Conformista (30 ottobre), Novecento (6 novembre atto I, 13 novembre atto II), La Tragedia di un Uomo Ridicolo (20 novembre), L’Ultimo Imperatore (27 novembre), Il Tè nel Deserto (4 dicembre), Piccolo Buddha (11 dicembre), Ultimo Tango a Parigi (15 dicembre) e Io e Te (18 dicembre). Saranno previste proiezioni serali per la città e proiezioni mattutine specificamente dedicate alle scuole secondarie che ne faranno richiesta. La rassegna sarà a ingresso libero.

Marlon Brando e Maria Schneider in "Ultimo Tango a Parigi"

Marlon Brando e Maria Schneider in “Ultimo Tango a Parigi”

Il 13 novembre, all’Auditorium del Palazzo del Governatore, è in programma “A proposito di Attilio, Bernardo e Giuseppe Bertolucci – Il linguaggio dei luoghi: poesia, pittura, cinema e architettura, giornata di studi sui luoghi bertolucciani” che analizzerà la produzione dei Bertolucci tra cinema, letteratura e teatro. L’evento è organizzato nell’ambito del Festival dell’Architettura e ricorre trent’anni dopo la laurea honoris causa in Materie Letterarie che l’Università di Parma conferì ad Attilio Bertolucci.

Il 15 novembre sarà inaugurata la mostra fotografica di scatti dai set dei film di Bernardo Bertolucci. Le immagini saranno esposte sotto i Portici del Grano, sotto i Portici dell’Ospedale Vecchio e nell’ Atrio del Palazzo Centrale dell’Ateneo. Il 22 novembre invece, durante la prossima edizione del Parma Film Festival, sarà allestita nelle Sale Musei della Fondazione Monteparma, a Palazzo Sanvitale a Parma, una mostra di manifesti dei film di Bernardo Bertolucci provenienti da una collezione privata.

La locandina di "Novecento"

La locandina di “Novecento”

Sono previste anche presentazioni di libri, come la pubblicazione da parte dell’editore Diabasis di una raccolta di poesie inedite di Attilio Bertolucci (Il fuoco e la cenere. Versi e prose dal tempo perduto), e degli Atti del convegno universitario dedicato al poeta nel centenario della nascita (Sul declinare dell’anno). Sarà inoltre presentato il volume Un’Aspirina e un Caffè con Bernardo Bertolucci, a cura di Giancarlo Alviani (Mimesis, 2014).

Infine, verrà proiettato nelle scuole secondarie superiori della città Poltrone Rosse. Parma e il Cinema di Francesco Barilli, film presentato all’interno dell’ultima Mostra del Cinema di Venezia. Alle proiezioni sarà presente il regista.