sciascia-0

Il Potere è Altrove, lo spettacolo dedicato a Leonardo Sciascia

Domenica 10 settembre, alle ore 21, all’interno dell’ antico Anfiteatro I Soldati – lungo lago Anguillara Sabazia si terrà la prima nazionale di Mondo Sciascia – Il Potere è Altrove, lo  spettacolo dedicato a Leonardo Sciascia con Paola Lorenzoni, Fabrizio Catalano, Nicola Buffa accompagnati dal suono della cornamusa di Oscar Bonelli. Regia e drammaturgia sono di Fabrizio Catalano, nipote di Sciascia.

La location

La location

Vi presentiamo lo spettacolo attraverso le parole del nipote-regista Fabrizio Catalano.

Il potere è altrove. Con questa affermazione – secca, lapidaria – Leonardo Sciascia chiuse, nel lontano 1983, la propria esperienza parlamentare. In poco meno di quattro anni, aveva potuto constatare che le decisioni più importanti, per il Paese e per i suoi cittadini, venivano solo formalmente prese alla Camera dei Deputati o nel Senato della Repubblica. Altrove, lontano da quelli che sono considerati i luoghi in cui si amministra il potere, forze occulte, nocive, impalpabili, segnavano e segnano – allora come ora – il destino dell’Italia“.

Atroce realtà, che lo scrittore aveva già denunciato, fin dalle sue prime pubblicazioni. Ancor oggi, a ventisette anni dalla morte di Sciascia, l’Italia è una nazione attanagliata da mille problemi: ignavia, inconsapevolezza, disoccupazione, corruzione, collusione tra mafia e politica; e soprattutto una dilagante, inarrestabile, micidiale mancanza di idee“.

Leonardo Sciascia

Leonardo Sciascia

Sono pochi, indubbiamente, in una società come la nostra, gli uomini come Leonardo Sciascia. Un uomo che aveva fatto dell’integrità, e dell’amore per la libertà e la giustizia, le sue bandiere. Un uomo mai dalla parte del potere, ma sempre schierato con la Ragione. Un uomo giusto; ma anche un padre ed un nonno, per certi versi, come tanti altri“.

Proprio su questo duplice binario si snoda lo spettacolo Mondo Sciascia: Il Potere è Altrove: le parole del grande scrittore, tratte da alcuni dei suoi più illuminanti romanzi, dai suoi saggi, dai suoi controversi interventi su riviste e quotidiani, risuonano nella sala, recitati da un’attrice, Paola Lorenzoni, commentati dal suono della cornamusa di Oscar Bonelli, e legati dal filo dei ricordi di Fabrizio Catalano.

Sciascia con il nipote Catalano

Sciascia con il nipote Fabrizio Catalano

Uno spettacolo, dunque, caratterizzato da una struttura inconsueta, volta a scardinare gli stilemi del teatro tradizionale, mescolando finzione, lettura, dibattito, e che assume spesso toni colloquiali, addirittura confidenziali. Uno spettacolo che ci aiuta a riflettere, adatto anche agli studenti, che ci stimola ad immaginare – tutti assieme – delle soluzioni per la nostra Italia, per le nostre società, apparentemente ricche, ma sempre più malate“.