wescraven

La Costruzione della Paura, gli incubi di Wes Craven al Kino di Roma

Oltre lo Schermo, il ciclo di lezioni conviviali di cinema al Kino di Roma, domenica 15 gennaio (ore 21) presenta al pubblico La Costruzione della Paura – Il Cinema di Wes Craven, una serata, a cura di Emanuele Di Nicola, dedicata al regista di capolavori horror come Nightmare e Scream.

"NIghtmare" (1984)

“NIghtmare” (1984)

Dall’inizio degli anni ’70 al 2010, Wes Craven ha attraversato quarant’anni di cinema americano con uno scopo preciso: farci paura. Da L’Ultima Casa a Sinistra (1972), film d’esordio e già rivoluzionario, fino a Scream 4 (2011), passando per i suoi acuti come Le Colline Hanno gli Occhi. E’ il regista di Nightmare, uno dei film più importanti nella storia del cinema horror, che viene continuamente citato, imitato, storicizzato.

Ha evocato stereotipi, li ha ribaltati, ne ha creati di nuovi: è tornato spesso sul luogo del delitto. Da Freddy Krueger a Ghostface, i suoi mostri sono nella leggenda. È stato, soprattutto, uno dei pochi cineasti che non ha scelto tra lo spavento letterale dell’horror e la stratificazione del metafilm: li ha frequentati entrambi con esiti felici. Nightmare e Scream, l’incubo e l’urlo, il terrore e la riflessione sul mezzo. La lezione è una passeggiata nella sua filmografia.

"Scream" (1996)

“Scream” (1996)

Nella serata verranno proiettate scene dai suoi film, analizzate e commentate con la sala. Nello stile delle lezioni sarà una serata diretta, divulgativa e anti-accademica, con l’obiettivo di introdurre il pubblico a una visione più attiva e critica del cinema. Come sempre, il senso dell’incontro è far uscire la settima arte dalla scatola chiusa della critica fine a se stessa, instaurando un dialogo tra le parti, stimolando un interesse curioso e dinamico: una lezione appunto conviviale.