F_D40_10111.RAF

Non Succede…Ma Se Succede, quando Seth Rogen fa innamorare Charlize Theron

La bizzarra e improbabile coppia formata da Seth Rogen e Charlize Theron dal 10 ottobre sarà protagonista al cinema in Non Succede…Ma Se Succede, il film diretto da Jonathan Levine che racconta una storia fatta di ambizioni, compromessi e ideali.

Il film

Charlotte Field (Charlize Theron) è una delle donne più influenti del mondo. Intelligente, sofisticata e realizzata, è un autorevole Segretario di Stato con un talento per tutto. Fred Flarsky (Seth Rogen) è un bravo giornalista dallo spirito libero con una spiccata propensione a cacciarsi nei guai. Non hanno niente in comune, a parte il fatto che lei è stata la sua babysitter e la sua prima cotta. Quando Fred inaspettatamente riallaccia i rapporti con Charlotte, la conquista con la sua autoironia e con i ricordi dell’idealismo che caratterizzava Charlotte da ragazza. Charlotte sta preparando la sua corsa alla presidenza e in modo impulsivo decide di assumere Fred per scrivere i suoi discorsi elettorali, con grande disappunto dei suoi fidati collaboratori. Un pesce fuor d’acqua nel prestigioso team di Charlotte, Fred non è preparato al glamour della vita che lei conduce sotto i riflettori. Comunque, fanno faville, in quanto la loro inequivocabile intesa porta ad una storia d’amore in giro per il mondo e ad una serie di incidenti inattesi quanto pericolosi.

Nei ruoli squisitamente opposti di Fred e Charlotte, Seth Rogen e Charlize Theron interpretano due personaggi che mirano ad uscire dalla loro zona di comfort sia sul piano affettivo che sul piano professionale. Il risultato è una romantica e spassosa corsa nella realtà del mondo attuale in cui possiamo immedesimarci facilmente. Realtà che ci chiede di fare di continuo compromessi allettandoci allo stesso tempo con la possibilità di cogliere l’attimo.

Seth Rogen

Seth Rogen

Il Fred di Seth Rogen

Seth Rogen è Fred, un personaggio autoironico che deve trovare qualcosa in cui credere, nonostante le sue evidenti manie, affinché possa essere degno di una donna che sta per cambiare il mondo. “Fred è un idealista che non è mai riuscito a diventare la persona che avrebbe sperato – racconta Rogencredo che Fred sia consapevole dei forti e sani principi che lo animano ma allo stesso tempo si senta un incompreso. Una persona a cui non si riconosce il merito dei rischi che corre e del lavoro che fornisce. Ma è anche una sorta di pasticcione autodistruttivo con una pessima autostima”.

Tutto cambia quando inizia a lavorare per Charlotte: “quando Fred si rende conto che può rendere Charlotte felice, il suo concetto di felicità cambia, inizia a distogliere la sua attenzione dal suo ego e si rende conto che può prendere le distanze dai suoi problemi”. Anche quando Charlotte riesce a cambiare Fred, lui ha come obbiettivo di aiutarla a cambiare il mondo: “Fred riesce a riaccendere in Charlotte la fiamma degli ideali che le avevano fatto decidere di entrare in politica, le riporta alla mente tutti quegli ideali che negli anni hanno perso vigore. Fred è sempre rimasto un suo grande sostenitore e ha continuato a pensare che fosse giusto agire secondo coscienza”.

Charlize Theron

Charlize Theron

Charlize è Charlotte

Charlize Theron ha fortemente voluto interpretare un ruolo che riflettesse la sempre maggiore influenza che rivestono le donne nel mondo attuale. “Per me è stato interessante interpretare Charlotte, un personaggio che non manda all’aria le sue ambizioni per amore – spiega – Charlotte è una donna dei nostri tempi che lavora un in ambiente ostico, destreggiandosi tra lavoro, ideali e vita personale. Penso che sia per questo che alla fine il pubblico tifa tanto per Fred e Charlotte perché niente è facile per loro e sono costretti a prendere decisioni davvero dure riguardo la loro vita sentimentale”.

L’attrice capisce perché Charlotte si innamora di Fred nel bel mezzo del periodo più impegnativo e cruciale della sua serissima vita: “Charlotte è stata guidata, sin da bambina, da forti ideali. E da sempre ha l’ambizione di fare grandi cose e di cambiare il mondo – afferma Charlize Theron quando appare all’inizio del film sembra che sia riuscita ad ottenere dalla vita tutto ciò che ha sempre desiderato ma ha dovuto pagare un prezzo per questo. Ha dovuto rinunciare ad alcune cose essenziali per ottenere questo successo. E credo che sia per questo che Fred è così importante per lei. Lui la riporta a ciò in cui credeva davvero e che in cui in fondo crede ancora!”.

Fred e Charlotte

Fred e Charlotte

Una storia d’amore (non di politica)

Al regista del film, Jonathan Levine, è particolarmente piaciuta l’idea che la storia ruotasse intorno al personaggio di una donna ai vertici del potere: “Charlotte mi ha entusiasmato in quanto ho visto il suo personaggio come un’opportunità di esplorare il profilo di una donna che è riuscita nel mondo politico, ma anche le difficoltà che deve affrontare quando cerca di essere la migliore versione di sé. A quali compromessi scenderà e quali rifiuterà? Riuscirà a restare fedele ai suoi ideali?”. Sebbene il film rifletta il mondo politico attuale, polemico, spietato, guidato da celebrità e estremamente mediatizzato, Jonathan Levine sottolinea che non si tratta di una commedia politica: “per noi il mondo della politica era un’ambientazione divertente e attuale, ma la storia d’amore tra Charlotte e Fred è sempre stata la priorità”.