A001_C012_0101PP

Revelstoke – Un Bacio nel Vento, il documentario di Nicola Moruzzi nato dal basso

Sabato 25 marzo, alle ore 22.30, il canale laeffe (Sky Canale 139) presenta in anteprima assoluta Revelstoke – Un Bacio Nel Vento, il documentario di Nicola Moruzzi nominato come Miglior Documentario ai David di Donatello 2016 e vincitore del Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo di Milano. Un progetto che è diventato un vero e proprio caso web grazie ad un’intensa campagna di crowdfunding.


Il documentario, girato tra Veneto e Canada, nasce dalla volontà di Nicola Moruzzi di ricostruire la storia del proprio bisnonno Angelo, emigrato oltreoceano cento anni prima, e della cui esistenza sono rimaste solo delle lettere, ritrovate dal regista in un vecchio cassetto di famiglia. Nicola e la sua compagna Irene, partono per il Canada sulle tracce del bisnonno scomparso, viaggiando da Vancouver a Kamloops, da Selkirk Mountains a Revelstoke, il luogo dove è sepolto, in una tomba che nessuno ha mai visitato finora.

revelstoke-1

Angelo Conte, le cui parole rivivono nella voce dell’attore Stefano Scandaletti, è un giovane emigrato veneto che nel 1913 parte per il Canada in cerca di lavoro. Nel piccolo paese in provincia di Vicenza dal quale proviene lascia la moglie Anna, incinta della loro prima figlia, e durante i 30 mesi trascorsi lontano da lei non smette mai di scriverle. Il 15 ottobre 1915, mentre lavora alla costruzione di un tunnel ferroviario tra le montagne del Canada Occidentale, Angelo muore all’età di 28 anni in un tragico incidente sul lavoro.

A115_C012_09292P

Attraverso la storia del bisnonno, raccontata in questo struggente on the road, Nicola Moruzzi porta alla luce anche la storia di tanti migranti italiani e del mondo, di ieri e di oggi, costretti a distaccarsi dal proprio paese di origine e dalle proprie famiglie per cercare di trovare una via d’uscita da un’esistenza fatta di precarietà ed incertezze: un fenomeno oggi quanto mai attuale.