The Climbing Iran 0

The Climbing Iran, le straordinarie imprese di Nasim Eshqi

Dal 22 al 24 novembre nelle sale di diverse regioni italiane arriva Climbing Iran, il documentario di Francesca Borghetti che racconta la storia di Nasim Eshqi che, con determinazione, entra a far parte da donna dell’olimpo del climbing internazionale. Si tratta del secondo titolo del nuovo format La montagna al cinema. Straordinarie imprese da rivivere insieme, proposto dalla casa di distribuzione cinematografica Mescalito Film e focalizzato sul rapporto fra la settima arte e la montagna.

Il documentario

Nasim Eshqi ha mani forti e unghie dipinte con smalto rosa shocking. È una pioniera dell’arrampicata all’aperto in Iran, dove le donne dovrebbero allenarsi solo su pareti “indoor”, durante orari prestabiliti, e solo tra donne. Dopo essere stata una giovane campionessa di diversi sport, dal karate al kickboxing, Nasim ha seguito il richiamo della natura costruendo la propria strada sulle montagne dell’Iran. Il film è il ritratto di una donna determinata a superare le barriere che si oppongono alla sua passione, siano esse fisiche, sociali, geografiche o ideologiche.

Impegnata a cambiare le cose poco a poco, oggi vive a Teheran e insegna ad un piccolo gruppo di ragazze e ragazzi ad arrampicare all’aperto. Una rivoluzione silenziosa che parte dallo sport. Nasim ha un sogno diventato realtà: aprire una “nuova via” sulle Alpi ed entrare a far parte dell’élite del climbing internazionale. Un documentario intenso con uno sfondo sociale importante: dimostrare cos’altro può significare essere donna in una paese come l’Iran e rivendicare il diritto di raggiungere la vetta trascendendo la forza di gravità e le discriminazioni.

The Climbing Iran 1

Francesca Borghetti racconta…

Scalare una montagna impone la sfida di superare i propri limiti personali. È, in un certo senso, un atto altamente simbolico. Ma quello che mi ha colpito nel caso di Nasim è che lei sia cresciuta e viva in Iran, dove il semplice movimento negli spazi pubblici può essere un problema per una donna. Nell’incredulità più totale sono partita alla sua ricerca. Ci sono storie come quella di Nasim, in cui troviamo strumenti per guardare a noi stessi, alle nostre sfide personali. Fare questo film è diventata la mia montagna da scalare, e Nasim mi ha aiutato a trovare la determinazione per farlo, a portare avanti un progetto che sembrava enormemente difficile e che mi ha messo in gioco completamente. Il titolo del film mi è venuto in mente subito perché mi apparso evidente che Nasim apre “nuove vie”, non solo sulla roccia. Sta indicando una nuova via possibile per il suo Paese. È stata una missione difficilissima, con mille ostacoli, ma Nasim mi ha aiutato a trovare la determinazione per non mollare mai”.

Nasim Eshqi racconta…

Le persone spesso mi chiedono: perché metti lo smalto per unghie? Quando scalo si rovina e si distrugge. Ma quando poi mi guardo le mie mani e lo vedo rovinato penso: Oooh! Oggi ho scalato molto! Il colore mi dà energia e credo dia energia ad ognuno di noi. Il mio paese si chiama Repubblica islamica dell’Iran. Significa che le donne devono coprirsi il capo, anche se sei una turista. E’ un obbligo come lo è mettere la cintura di sicurezza in macchina. Non importa se sei ricco o povero, nero o bianco, iraniano o italiano, uomo o donna. La forza di gravità porta giù tutti allo stesso modo e questo mi dà un grande senso di libertà e uguaglianza”.

The Climbing Iran 2

Le sale

The Climbing Iran sarà proiettato nelle seguenti sale nelle giornate che vanno dal 22 al 24 novembre: AMBROSIO Cinecafè di Torino – corso Vittorio Emanuele II, 52 – (22 e 23/11); UCI di Torino – via Nizza, 262 – (23 e 24/11); UCI CINEMAS di Moncalieri – via Fortunato Postiglione, 1 – (23 e 24/11); UCI CINEMAS di Alessandria via Gambalera angolo via Rana (23 e 23 novembre); Cinema IMPERO Multisala di Bra – via Vittorio Emanuele II, 211- (22 e 22 Novembre); Cinema MONVISO di Cuneo – via XX Settembre, 14 – (23 novembre); Cinema NAZIONALE Multisala di Trieste – viale XX Settembre, 30 – (22, 23 e 24/11); Multisala RIVOLI di Verona – piazza Bra, 10 – (23 e 24/11); Multisala G. Modena di Trento – viale S. Francesco d’Assisi, 6 – (23-24 Novembre); UCI CINEMAS di Fiume Veneto (PN) – via Maestri del Lavoro, 51- (23 e 24/11); Cinema LUX di Padova – viale Felice Cavallotti, 9 – (25/11); UCI Luxe di Marcon (VE) – Via Enrico Mattei, 1 (23 e 24 novembre); Cinema Italia Eden di Montebelluna (TV) – viale della Vittoria, 31 (23-24 novembre); Multisala ROMA di Vicenza – Stradella dei Filippini, 1 – (23 e 24 Novembre); Cinema ALPI di Temù (BS) – via Saletti – (23 Novembre); Cinema CAPITOL di Bergamo – via Torquato Tasso, 41 (23 novembre); UCI CINEMAS COMO di Montano Lucino (CO) – via G. Leopardi, 1/A (23 e 24/11); CineClub NICKELODEON di Genova – via della Consolazione, 5r – (22 Novembre); UCI Cinemas di Piacenza – via Corrado Visconti, 1 – (23 e 24/11); ALCORSO di Reggio Emilia – corso Giuseppe Garibaldi, 14 – (22 e 23/11); Nuovo Cinema Nosadella di Bologna – via Lodovico Berti, 2/7 (23 novembre); UCI Cinemas Meridiana di Casalecchio di Reno (BO) – via Aldo Moro (24 novembre); UCI CINEMAS di Ferrara – via Darsena, 73 – (23 e 24 Novembre); Cinema Multisala IL PORTICO di Firenze – via Capo di Mondo, 66 – (22 Novembre); Cinema Arsenale di Pisa – vicolo Scaramucci, 2 – (23/11); UCI CINEMAS di Sinalunga (SI) – via Pier Paolo Pasolini – (23 e 24/11); UCI CINEMAS di Perugia – viale Centova, 1d – (23 e 24/11); Cinema ALADDIN di Cesena – via Assano, 587 – (23/11); Cinema GALLERIA di Ancona via Antonio Giannelli, 2a (22/11); Cinema Multisala ODEON di Ascoli Piceno – Viale Federici, 82 (23 e 24/11); Multisala MODERNO di Rieti – Via Cintia, 56 – (23 novembre); UCI CINEMAS Porta di Roma – via Alberto Lionello, 201 – (23 e 24/11); UCI CINEMAS PARCO LEONARDO di Fiumicino (RM) – via Gian Lorenzo Bernini, 20/22 – (23 e 24/11); UCI Cinemas Showville di Bari – via Mario Giannini, 9 – (23 e 24 novembre); UCI CINEMAS di Molfetta (BA) – via dei Portuali, 12 – (23 e 24/11); e UCI CINEMAS di Palermo – via Filippo Pecoraino – (23 e 24/11).