magnificoshock_candurro_gallo_esposito

Tre storie e tre registi per dire Vieni a Vivere a Napoli

Uscirà al cinema il 23 marzo 2017 il film Vieni a Vivere a Napoli, un’insolita commedia in tre episodi diretti da Edoardo De Angelis, Guido Lombardi e Francesco Prisco. Un film corale, con un grande cast di attori napoletani guidato da Miriam Candurro, Antonio Casagrande, Massimiliano Gallo, Gianfelice Imparato e Giovanni Esposito.

Fil Rouge del film è l’intreccio di culture nella Napoli di oggi, multietnica e accogliente. Il primo episodio Nino e Yoyo, firmato da Guido Lombardi, narra di una donna napoletana, Anna, che fa da babysitter a un bambino cinese. A causa di una partenza improvvisa chiede all’ombroso fratello Nino, portiere dello stabile in cui vivono, di occuparsi per qualche giorno di Chang.

Gianfelice Imparato in "Nino e Yoyo"

Gianfelice Imparato in “Nino e Yoyo”

Il secondo episodio, Luba, diretto da Francesco Prisco, ruota intorno alla triste vita di Luba Volkova, una badante ucraina che nel suo paese era stata una star della televisione. A Napoli assiste un vecchio burbero e malandato. A causa di un incidente domestico sarà licenziata e cacciata di casa, ritrovandosi sola e spaesata ad affrontare la notte.

Giovanni Esposito in "Luba"

Giovanni Esposito in “Luba”

L’ultima storia, Magnifico Shock (foto copertina), regia di Edoardo De Angelis, vede protagonista un ragazzo srilankese, Amila, che lavora in un bar del centro storico di Napoli: i suoi datori di lavoro gli hanno insegnato che bisogna seguire il cliente fino a quando non ha pagato. Amila si troverà così coinvolto negli appuntamenti di una cantante neomelodica e del suo manager.