A Star Is Born 0

VENEZIA 75 – Bradley Cooper canta con Lady Gaga, Peter Bogdanovich celebra Buster Keaton

Oggi, nella Sala Grande al Palazzo del Cinema, la 75. Mostra del Cinema di Venezia presenterà – Fuori Concorso – A Star is Born, l’atteso debutto nella regia del quattro volte candidato al premio Oscar Bradley Cooper, interpretato dallo stesso Cooper e dalla pluripremiata superstar della musica e candidata all’Oscar Lady Gaga, nel suo primo ruolo da protagonista in un film (che nelle nostre sale uscirà il prossimo 6 ottobre!).

A Star Is Born

In questa nuova lettura dell’iconica storia d’amore, Bradley Cooper debutta alla regia raffigurando il maturo musicista Jackson Maine che scopre e si innamora di Ally, un’artista in difficoltà interpretata da Lady Gaga. Ally ha abbandonato il sogno di diventare una cantante di successo finché non incontra Jack, che riconosce immediatamente il suo talento naturale. Questo racconto intimo ci conduce in un viaggio nella bellezza e nelle difficoltà di un rapporto che fatica a sopravvivere. A Star is Born presenta canzoni originali eseguite dal vivo nel film da Cooper e Lady Gaga, da loro scritte in collaborazione con altri artisti come Lukas Nelson, Jason Isbell e Mark Ronson. Il cast include anche Andrew Dice Clay, assieme a Dave Chappelle e Sam Elliott.

"A Star Is Born"

“A Star Is Born”

La musica di Cooper

L’attore e regista Bradley Cooper descrvie così il suo film:  “tutto si riduce a questa impossibile storia d’amore. Non si può controllare ciò che ci commuove e io ho sempre voluto narrare una storia d’amore“. La musica per Cooper è “il mezzo di comunicazione più puro, quindi, a un certo punto, ho solo dovuto fare un salto“. L’attore si è sempre interessato al processo di realizzazione di un film: “sono stato fortunato ad aver lavorato con registi che mi hanno lasciato osservare come operano – spiega – per questo progetto mi sono potuto permettere il lusso del tempo, un fattore che si è dimostrato fondamentale. Mi sono preso il tempo di scrivere, di lavorare con la musica e alla sceneggiatura, di fare le prove per tre anni. Sono sempre stato appassionato di musica. Aver potuto raccontare questa storia proprio attraverso la musica è un sogno diventato realtà“.

"The Great Buster: a Celebration"

“The Great Buster: a Celebration”

The Great Buster: a Celebration

Sempre oggi, nella sezione Venezia Classici, verrà proiettato The Great Buster: a Celebration, il documentario che Peter Bogdanovich ha dedicato a Buster Keaton, uno dei cineasti più prolifici e influenti di Hollywood. Il restauro magistrale delle opere d’archivio fa vivere la magia di Keaton sul grande schermo, mentre le interviste ad amici, familiari, collaboratori e a uno stuolo di artisti profondamente influenzati dalla singolarità della sua visione ritraggono approfonditamente una vita e un personaggio la cui complessità, audacia e grazia furono eguagliate dalla grandezza delle opere da lui realizzate. L’excursus compiuto da Bogdanovich all’interno degli archivi di Keaton rivela un artista visionario che, per il gusto di una risata, mise in gioco tutto in film amati come The General (1926), Steamboat Bill Jr. (1928), Sherlock Jr. (1924) e molti altri.