Monika Rittershaus

Christof Loy dà nuovo lustro al Macbeth di Giuseppe Verdi

Monika Rittershaus

Stasera alle 19.45, in diretta dal Gran Teatre del Liceu a Barcellona, arriva al cinema lo spettacolare adattamento del Macbeth di William Shakespeare, opera in quattro atti di Giuseppe Verdi che esplora la corsa spietata al potere, una violenta ricerca fatta di urla e furore destinata a concludersi in rovina.


Al podio Giampaolo Bisanti mentre la regia è di  che dirige l’azione in un classico spazio senza tempo, con tocchi surreali dominati dal bianco e nero che aggiungono grande intensità drammatica. Nei ruoli principali figurano Ludovic Tézier e Martina Serafin.

(Photo Credit Monika Rittershaus)

(Photo Credit Monika Rittershaus)

Macbeth, generale degli eserciti scozzesi vittoriosi, ascolta una profezia da tre streghe che gli predicono che sarà il prossimo Re di Scozia. Credendo a questa premonizione, la moglie lo incoraggia a uccidere il re. Il diritto divino spinge Macbeth a essere assetato di sangue allo stesso modo con gli amici e gli avversari. Ma solo e tormentato dal senso di colpa, affronta la sua ultima battaglia e la morte.

(Photo Credit Monika Rittershaus)

(Photo Credit Monika Rittershaus)

Giuseppe Verdi si sentì ispirato dall’opera di Shakespeare e la sua devozione ha portato alla prima opera basata su uno dei testi del grande scrittore. L’entusiasmo spinse Verdi a realizzare “qualcosa di straordinario” con quell’opera iconica. In questo allestimento, Christof Loy dirige l’azione in un classico spazio senza tempo, con tocchi surreali dominati dal bianco e nero, aggiungendo grande intensità drammatica.