screen_avere-ventanni

Cinema Boom, la rassegna sull’immaginario cinematografico anni ’50-’70

A partire da giovedì 6 luglio – per ogni giovedì d’agosto fino al 31 – BASE e LongTake propongono Cinema Boom, una rassegna dedicata all’immaginario cinematografico anni ’50-’70, una serie di film da godere comodamente seduti nella lounge di BASE (Via Bergognone 34, Milano). Tema portante della rassegna, l’Italia del boom e dello “sboom” economico, dagli anni ’50 fino alle inquietudini anni ’70, dal “neorealismo rosa” alla commedia all’italiana, passando per l’erotismo boccaccesco e le atmosfere buie del poliziottesco. L’indagine riguarda una fase storica fondamentale per lo sviluppo della cultura pop di massa in Italia, gli anni della massificazione del loisir e della popolarizzazione dell’abitudine alle “ferie d’estate”, topos cinematografico cui una parte dell’indagine è dedicata.

Milano Calibro 9

Milano Calibro 9

Si parte il 6 luglio con la Milano brumosa vista attraverso il cinico sguardo del grande maestro del cinema di genere italiano Fernando Di LeoMilano Calibro 9, ovvero violenza, onore e vendetta, metafora calzante dei cosiddetti “anni di piombo”. Indimenticabili la sexy Barbara Bouchet e il protagonista Gastone Moschin. Dal poliziesco alle atmosfere torbide e peccaminose di Avere Vent’Anni (giovedì 13 Luglio, foto copertina) il passo è breve: un secondo appuntamento assolutamente di culto, con Di Leo di nuovo alla regia e la sensualissima coppia Gloria Guida/Lilli Carati come simbolo delle disillusioni post-sessantottine («Avevo vent’anni. Non permetterò a nessuno di dire che questa è la più bella età della vita»).

Si prosegue con l’umano degrado rappresentato da Sergio Citti in Casotto (giovedì 27 luglio), commedia corale dal retrogusto amaro con una memorabile galleria di borgatari che vanno e vengono all’interno di una cabina pubblica sulla spiaggia. Impossibile poi non farsi cullare dall’ironia e dal pudore del classico anni ’50 Domenica d’Agosto (giovedì 3 agosto). Si prosegue poi con l’estate di una prostituta raccontata da Alberto Lattuada: falsità borghesi, malinconia ed erotismo latente, tutto questo è La Spiaggia (giovedì 10 agosto).

la-spiaggia_locandina

Arriva poi I Mostri (giovedì 24 agosto), il film a episodi per eccellenza, un’autentica summa della commedia all’italiana firmata Dino Risi, il quale mette alla berlina il lato oscuro del progresso, dando vita a una parabola grottesca e amarissima. Semplicemente perfetti Ugo Tognazzi e Vittorio Gassman. Il gran finale sarà per Fiorina la Vacca (giovedì 31 agosto), commedia “piccante” di ambientazione storica con Ornella Muti, Renzo Montagnani e Gastone Moschin.

Info su: www.base.milano.it