The Net

Kim Ki Duk, le due Coree a confronto in The Net

Nella sezione Cinema nel Giardino, oggi al Lido – nella nuova Sala Giardino – verrà presentato al pubblico Geumul (The Net), l’ultimo film diretto da Kim Ki Duk, Leone d’Oro a Venezia nel 2012 con Pietà. In questo suo nuovo lavoro – un registro ben diverso dal violento One on One portato in laguna nel 2014 – il regista torna ad affrontare, dal punto di vista politico-sociale, il contrasto tra le due Coree, tema già affrontato in The Coast Guard (2002). Protagonisti della pellicola sono: Ryoo Seung-bum, Lee Won-gun, Kim Young-min, Choi Guy-hwa.

"The Net"

“The Net”

A un pescatore della Corea del Nord si rompe il motore della barca e va alla deriva verso la Corea del Sud. Dopo aver subito brutali interrogatori, viene rispedito indietro. Prima di lasciare la Corea del Sud, ha modo di meditare sul lato oscuro di quella società che contrasta con la sua immagine “sviluppata“. Si rende conto che lo sviluppo economico non si traduce in felicità per tutti. Quando riesce a tornare a casa, è sottoposto a interrogatori simili a quelli del Sud. Preso da profonda pena, si sente intrappolato contro la sua volontà nell’ideologia che divide le due nazioni.

The Net 1

Indipendentemente dalla loro volontà – spiega Kim Ki Dukle persone restano incastrate nell’ideologia politica dei luoghi in cui nascono”. Per il regista, nel pescatore che soffre nell’andare in Corea del Sud e poi ancora in Corea del Nord su una barca guasta, vediamo “la nostra condizione di sacrificio dovuta alla divisione della penisola coreana, e come questa divisione genera grande tristezza”.