locarno-70-2

Todd Haynes Pardo d’Onore al 70° Festival di Locarno

Dal 2 al 12 agosto Locarno festeggia la 70esima edizione del Festival del cinema con un programma ricco di film (130 titoli inediti tra lungometraggi e corti) e omaggiando, lunedì 7 agosto, il regista, sceneggiatore e produttore statunitense Todd Haynes con il Pardo d’Onore Manor. Oltre al suo ultimo film, Wonderstruck, verrà mostrato Poison, uno dei titoli che compongono il 70° Festival di Locarno.

"Amori Che Non Sanno Stare Al Mondo" (foto Andrea Pirrello)

“Amori Che Non Sanno Stare Al Mondo” (foto Andrea Pirrello)

Dei diciotto titoli del concorso internazionale, giudicati dalla giuria capitanata da Olivier Assayas, ci sarà Gli Asteroidi, opera prima del documentarista bolognese Germano Maccioni. Un film che racconta la confusione di due diciannovenni alienati in una provincia di capannoni che riceve una minaccia dallo spazio. Prima mondiale invece per la commedia Amori Che Non Sanno Stare Al Mondo che Francesca Comencini ha tratto dal suo romanzo omonimo, con Lucia Mascino donna ferita in amore ma decisa a combattere. Tra gli altri titoli italiani ci sono i nuovi film di Daniele Gaglianone e di Andrea Segre e un cortometraggio di Marco Bellocchio, Per Una Rosa, girato nella sua Bobbio. Anatomia Del Miracolo è invece il documentario girato a Napoli da Alessandra Celesia, presentato Fuori Concorso.

Forte sarà invece la presenza francese: a Locarno arriveranno Mathieu Amalric che apre il festival con Demain et tous les autres jours di Noémie Lvovsky, e poi Mathieu Kassovitz, premiato dal festival, e le dive Fanny Ardant (protagonista in Lola Pater di Nadi Moknèche), e Isabelle Huppert, in concorso con Madame Hyde, commedia surreale di Serge Bozon. Tra le altre stelle ricordiamo Nastassja Kinski, Vanessa Paradis, il regista russo Aleksandr Sokurov, Adrien Brody (cui andrà il Leopard Club Award) e Jean-Pierre Léaud che presenzierà alla proiezione, in versione restaurata, di Grandeur et décadence d’un petit commerce de cinéma di Jean-Luc Godard (girato per la tv nel 1986).

Isabelle Huppert in "Madame Hyde"

Isabelle Huppert in “Madame Hyde”

Sempre in concorso, da segnalare il nuovo film di Wang Bing, Mrs. Fang, e Lucky, opera prima dell’attore John Carroll Lynch (nel cast il novantenne Harry Dean Stanton e David Lynch). Ma dagli Stati Uniti arriva anche il blockbuster di David Leitch Atomica Bionda, action mozzafiato con Charlize Theron. Giovedì 10 agosto in Piazza Grande, il Locarno Festival omaggerà il direttore della fotografia José Luis Alcaine con il Vision Award TicinoModa, premio dedicato a coloro che con il proprio talento hanno saputo disegnare nuove prospettive nel mondo del cinema. Infine, sguardo al passato con la retrospettiva su Jacques Tourneur e Pardo d’onore al cinema rigoroso fino all’intransigenza di Jean-Marie Straub, di cui verranno mostrati undici titoli.