Un Oceano di Silenzio 0

Un Oceano di Silenzio, il Castello di Belgioioso omaggia Franco Battiato

Dal 25 al 27 ottobre il Castello di Belgioioso (Pv) ospiterà Un Oceano di Silenzio, un grande evento in tre giornate dedicate alla grande anima artistica di Franco Battiato, gigantesco cantautore, ma anche artista e regista cinematografico.  Il nome dell’intero progetto si riferisce al grande vuoto che un giorno Battiato (che sta lottando contro una malattia) lascerà quando non ci sarà più, appunto, un oceano di silenzio.

Franco Battiato (foto di Vincenzo Viscuso)

Franco Battiato (foto di Vincenzo Viscuso)

Un grande evento culturale

Giuliano Allegri, anima della casa editrice “La Bezuga” collaboratore e curatore dal 1990 del lavoro pittorico di Franco Battiato, ha sentito l’esigenza di dedicare al suo amico un breve e sintetico festival avvalendosi della collaborazione di Michele Maria Bolzoni, che ha messo a disposizione gli spazi del castello di Belgioioso e dell’architetto Marco Finardi al fine di porre fine a futili polemiche. Questa iniziativa nasce con il consenso della famiglia che attualmente si prende cura del Maestro. La manifestazione non ha intenti speculativi, al contrario, vuol essere un evento culturale che intende valorizzare l’opera e la figura artistica del cantautore siciliano Franco Battiato. Esigenza, nata dai gravi problemi di salute che lo hanno colpito e, dalla quale sono nate molte polemiche, notizie contraddittorie e rappresenta un momento di affetto e solidarietà da parte dei suoi numerosi fans e amici che da anni lo seguono nel suo percorso intellettuale e spirituale.

Arte e cinema

Nei tre giorni a Lui dedicati si sviluppa brevemente il proficuo percorso artistico di Franco Battiato. Venerdì 25, alle ore 18 inaugurazione del festival con la presentazione del libro d’Artista Gilgamesh edito nel 2003 dalle Edizioni la Bezuga. In contemporanea verrà proiettata la sintesi dell’opera lirica tenutasi al teatro dell’Opera di Roma nel 1992 realizzata su montaggio di Battiato in esclusiva per il libro e una mostra delle numerose opere di grafica tratte dai suoi più noti lavori pittorici eseguite per le Edizioni la Bezuga. Sabato 26, giornata dedicata al suo lavoro di regista con la proiezione del suo primo film Perdutoamor trasmesso a ciclo continuato e nel pomeriggio alle ore 16 la proiezione del Film Temporay Road (Una) Vita di Franco Battiato,

"Perdutoamor"

“Perdutoamor”

Una testimonianza d’affetto

Domenica 27, avrà un programma un po’ più articolato. Si inizia alle 15, nella chiesa di San Michele Arcangelo dove è previsto l’ascolto della Messa Arcaica commissionata da San Giovanni Paolo II° con un momento di raccoglimento e preghiera per la salute di Franco Battiato. Alle ore 16, nel parco del castello, concerto di alcune tra le più note canzoni eseguite dal gruppo musicale Missibilli Club Band. Alle 18, in conclusione, ci sarà la proiezione dell’opera lirica Telesio prima rappresentazione al teatro di Cosenza. Il pubblico presente potrà scrivere a Franco una lettera che verrà in seguito recapitata alla famiglia come testimonianza e stima verso il cantautore.

Info: https://www.belgioioso.it/blog/franco-battiato/