(©-BresciaAmisano)

Una Serata con Puccini, il trionfo alla Scala di Jonas Kaufmann

(©-BresciaAmisano)

Lo scorso 14 giugno, il tenore tedesco Jonas Kaufmann è salito sul palcoscenico del Teatro alla Scala di Milano, la casa dell’opera italiana, esibendosi in uno dei concerti più attesi e acclamati del 2015. Il trionfo della sua performance è stato riportato dalla stampa nazionale italiana e, dopo cinque bis e 40 minuti di applausi, il pubblico avrebbe voluto ancora di più. Un’esibizione leggendaria che ora al centro di Jonas KaufmannUna Serata con Puccini, il film concerto diretto da Brian Large che sarà al cinema martedì 8 marzo.


Il pubblico cinematografico di tutto il mondo avrà l’opportunità di assistere a questo evento straordinario, preceduto da un’approfondita introduzione a Puccini: l’uomo, l’artista, la superstar raccontati dallo stesso Kaufmann. Il tutto accompagnato da raro e prezioso materiale d’archivio. Le opere di Puccini comprendono alcune delle più note melodie della storia della musica classica. La popolarità di questo artista tra i fan dell’opera e tra i neofiti è la prova dell’immortalità del suo fascino.

Una delle melodie più note e amate è sicuramente quella di Nessun Dorma, contenuta in Turandot. Dice di quest’aria Jonas Kaufmann: “Nessun’ aria è amata al giorno d’oggi come ‘Nessun dorma’. Il primo leggendario concerto dei Tre Tenori ebbe luogo pochi giorni prima del mio ventunesimo compleanno e per anni non ho osato cantare ‘Nessun dorma’, tanto ammiravo e temevo la sua magia. Ancora oggi, ogni volta che sento o canto quest’ aria, mi vengono i brividi”.

Jonas Kaufmann si prende gli applausi (foto ©BresciaAmisano)

Jonas Kaufmann si prende gli applausi (foto ©BresciaAmisano)

La voce di Kaufmann è ammirata in tutto il mondo per la sua forza espressiva, la sua tecnica impeccabile e la sua versatilità. Egli ha interpretato ruoli pucciniani per tutta la sua carriera, per la gioia e l’ammirazione di pubblico e critica. Tuttavia non è solo la voce a fare di una stella una stella. Jonas possiede il dono raro di essere in grado di immedesimarsi completamente in tutti i personaggi che interpreta.