MISSION: IMPOSSIBLE - FALLOUT

Tom Cruise, nuova Mission Impossible nel Fallout di McQuarrie

L’attesa sta finendo: il prossimo 29 agosto arriva al cinema Fallout, il nuovo adrenalinico capitol cinematografico di Mission: Impossible. Ancora una volta è Tom Cruise a guidare il cast composto da Henry Cavill, Ving Rhames, Simon Pegg, Rebecca Ferguson, Sean Harris, Angela Bassett, Vanessa Kirby, Wes Bentley, Frederick Schmidt con Michelle Monaghan e Alec Baldwin. Il film, come il precedente, è stato scritto diretto da Christopher McQuarrie.


Le migliori intenzioni spesso posso ritorcersi contro. In Mission: Impossible – Fallout ritroviamo Ethan Hunt (Tom Cruise) e la sua squadra IMF (Alec Baldwin, Simon Pegg, Ving Rhames) che al fianco di alcuni alleati che già conosciamo (Rebecca Ferguson, Michelle Monaghan) è impegnata in una corsa contro il tempo dopo una missione fallita.

Secondo Tom Cruise, questo  Mission: Impossible – Fallout, rappresenta il culmine di tutti gli altri film della serie: “assisteremo al ritorno di alcuni personaggi e le storie finora raccontate giungeranno a una conclusione – spiega – questo film si ispira all’Odissea di Omero, perché a questa è paragonabile il viaggio di Ethan Hunt e della sua squadra; è di fatto una storia epica con molti risvolti emotivi”.

null

La presenza di Cruise, che ha lanciato il franchise nel 1996, garantisce il successo di Mission: Impossible, come osserva lo sceneggiatore e regista Christopher McQuarrie: “Tom tiene viva la fiamma. È un filmmaker dotato di grande istinto e molteplici emozioni. Conosce benissimo il suo personaggio, Ethan Hunt, entra in sintonia con lui a livello empatico, riuscendo a renderlo attraente al pubblico”.

McQuarrie pensa che uno dei motivi per cui il franchise sia ancora così popolare, è il desiderio insaziabile di Cruise di rendere ogni film più avvincente del precedente. “Tom è inarrestabile”, dice il regista, che nel 2015 ha diretto anche Mission: Impossible – Rogue Nation. “E, cosa più importante, non dimentica mai il pubblico. È lo showman per antonomasia. Il suo obiettivo è condurre il pubblico in territori inesplorati, mostrargli cose che non ha mai visto, per fargli vivere l’esperienza del film in prima persona, e al suo fianco”.

Rebecca Ferguson e Tom Cruise

Rebecca Ferguson e Tom Cruise

In Mission: Impossible – Fallout, McQuarrie ha voluto esplorare un lato più oscuro e più umano del protagonista. “Ethan è sempre stato abbastanza misterioso”, osserva il regista. “Stavolta volevo riuscire a entrare di più nella sua testa per fare luce sui suoi rapporti interpersonali. Il titolo non riguarda solo la pioggia radioattiva ma anche la fine di tutte le sue buone intenzioni. Ethan si trova in una situazione che trascende il suo controllo ma nonostante sappia di essere manipolato, non può tornare indietro”.

La storia ruota intorno a una struggente decisione che Hunt deve prendere quando il passato torna a tormentarlo: “all’inizio del film Ethan si trova in una situazione difficile. Ha fatto un errore e la sua emotività è scossa da alcuni elementi del passato. Dovrà decidere se salvare i suoi amici e la sua famiglia o milioni di persone da una minacciosa forza distruttiva. È una decisione che ha una forte componente emotiva”.

Tom Cruise

Tom Cruise

Il modo in cui Cruise dà vita al suo personaggio è davvero raro in un film d’azione, dichiara il produttore Jake Myers: “Tom non solo arricchisce il ruolo di drammaticità, ma possiede anche una grande abilità fisica per fare cose che nessun altro attore oserebbe fare, ma in cui lui eccelle grazie alla sua preparazione fisica e al suo coraggio. La maggior parte dei film d’azione non si identificano con i loro protagonisti, mentre senza Tom, Ethan Hunt non sarebbe il personaggio che il pubblico di tutto il mondo conosce e ama incondizionatamente”.