Michael Fassbender in "Frank"

What’s the Culture?: inizia oggi a Bologna la decima edizione del Biografilm Festival

Michael Fassbender in "Frank"

Da stasera al 16 giugno 2014 torna a Bologna il cinema biografico con Biografilm Festival, il primo evento internazionale interamente dedicato ai racconti di vita e giunto quest’anno alla sua decima edizione. Le proiezioni si svolgeranno presso la Cineteca di Bologna, il Cinema Arlecchino e il Cinema Odeon.

BIO14_LOGO_ROSSO

La kermesse dedicata a storyteller e amanti dei biopic e dei documentari, comincia alle ore 20.00 con l’anteprima italiana di Jimi: All Is by My Side, del premio Oscar John Ridley. Il film racconta un solo anno nella vita di quello che in molti considerano il più grande chitarrista di sempre:  all’incontro con la sua amica e mecenate Linda Keith fino al giorno prima dell’esibizione di Monterey che lo consacrerà alla Storia.

André 3000 e Imogen Poots in "Jimi: All Is by My Side"

André 3000 e Imogen Poots in “Jimi: All Is by My Side”

La Celebration di questa decima edizione del Festival si intitola What’s Culture?. Che cos’è la Cultura? Come la creiamo e come la esprimiamo? Il Festival tenta di rispondere a queste domande tramite una selezione di documentari che da un lato esplorano i temi e le idee e le testimonianze dei grandi personaggi del mondo della Cultura, dall’altro raccontano la Cultura attraverso quelli che sono i suoi luoghi e le sue “cattedrali”. In questa categoria è sicuramente da segnare in agenda il documentario L’Orchestra. Claudio Abbado e i musicisti della Mozart, regia di Helmut Failoni e Francesco Merini (prodotto da Ilaria Malagutti per Mammut Film), che sarà presentato in anteprima mondiale domani sabato 7 giugno.

"L’Orchestra. Claudio Abbado e i musicisti della Mozart"

“L’Orchestra. Claudio Abbado e i musicisti della Mozart”

Per questa decima edizione, inoltre, Biografilm Festival amplia il suo orizzonte e offre uno spazio maggiore al cinema di fiction, dedicando al genere biopic la neonata sezione Biografilm Europa, che presenterà i migliori film a tema biografico prodotti dai 28 paesi dell’Unione Europea raccontando attraverso le eccellenze degli ultimi 18 mesi l’importanza strategica della produzione biografica. “I film biografici – spiega il Direttore Artistico di Biografilm Andrea Romeo, – sono in questo momento in Europa una delle più riuscite sintesi tra cinema e televisione, tra narrazione autoriale e vocazione divulgativa”.

"The French Minister" di Bertrand Tavernier

“The French Minister”
di Bertrand Tavernier

Altra importante novità di quest’anno è la nascita di Bio To B, una tre giorni di networking dedicata alla promozione di documentari biografici e biopic che si svolgerà dal 12 al 14 giugno. Il progetto è realizzato con la collaborazione di D.E-R (Documentaristi Emilia-Romagna) e con il supporto della Regione Emilia-Romagna. Per l’occasione, buyer italiani e internazionali, distributori e professionisti del cinema avranno l’opportunità di scoprire nuove produzioni italiane ed emiliano-romagnole.

"Ritratto di Famiglia" nella sezione Bio To B

“Ritratto di Famiglia” nella sezione Bio To B

Torna l’appuntamento con il Concorso Internazionale, una selezione di 10 anteprime italiane che concorreranno al Best Film Unipol Award | Biografilm Festival 2014 per il miglior film, al Best Life Award | Biografilm Festival 2014 per il più travolgente racconto biografico e al Richard Leacock Award alla migliore opera prima. La giuria internazionale sarà quest’anno composta dal produttore Danny Bramson (presidente di giuria), il maestro del documentario Nicolas Philibert, il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico Sebastián Lelio, e gli sceneggiatori italiani Ludovica Rampoldi e Marco Pettenello.

"Dangerous Acts - Starring The Unstable Elements Of Belarus" di Madeleine Sacker

“Dangerous Acts – Starring The Unstable Elements Of Belarus”
di Madeleine Sacker

Riconfermata anche Contemporary Lives, la sezione del festival dedicata ai personaggi e ai temi che hanno maggiormente segnato il nostro presente. Saranno presentati in anteprima 12 film internazionali particolarmente incentrati sulle nuove tendenze del cinema contemporaneo, sul tema della diversità e sull’arte come strumento di trasformazione sociale e personale.

Nicolas Cage in "Joe" di David Gordon Green

Nicolas Cage in “Joe” di David Gordon Green

I film della categoria Biografilm Italia, dedicata ai migliori documentari biografici della recente produzione nazionale, saranno valutati e premiati da una giuria composta dal regista e sceneggiatore Stefano Sardo (presidente di giuria), la producer e distributrice Serena Gramizzi e Paolo Geremei, vincitore della scorsa edizione di Biografilm Italia.

"La Deutsche Vita" di Alessandro Cassigoli e Tania Masi

“La Deutsche Vita”
di Alessandro Cassigoli e Tania Masi

Per quanto riguarda le Celebration Of Lives Award, ovvero i premi che Biografilm Festival dedica ai grandi narratori che con le loro opere e la loro vita hanno lasciato un segno profondo nella storia contemporanea, quest’anno saranno ben cinque i riconoscimenti: Michel Gondry, Danny Bramson, Donn Alan Pennebaker, Nicolas Philibert e Ulay.