Il Sacrificio Del Cervo Sacro 0

Yorgos Lanthimos illumina la seconda parte degli Sguardi Puri

Da mercoledì 23 gennaio al Cinema Teatro Politeama di Pavia (Corso Cavour 20) riprende la rassegna cinematografica Sguardi Puri ideata e diretta da Roberto Figazzolo. Anche questa seconda parte comprende dieci film. Il giorno della rassegna è come di consueto il mercoledì, con doppia proiezione, pomeridiana (ore 16) e serale (ore 21).

"Opera Senza Autore"

“Opera Senza Autore”

Mercoledì 23 gennaio – Opera Senza Autore

Regia: Florian Henckel von Donnersmarck 
con Tom Schilling, Sebastian Koch, Paula Beer (Germania, 2018)

A Dresda nel 1938 Kurt da piccolo coltiva una passione vivissima per sua zia Elisabeth, giovane e bellissima, innamorata dell’arte, fragile e sensibile, già presaga della tragedia nazista. Le lunghe passeggiate, i musei e l’arte cosiddetta “degenerata”. Dallo stesso regista premio Oscar per “Le vite degli altri” il film vincitore per il pubblico di Venezia 2018. Senza paura, coinvolgente.

Mercoledì 30 gennaio – Styx

Regia:  Wolfgang Fischer
con Susanne Wolff, Gedion Wekesa Oduor, Alexander Beyer (Germania, Austria 2018 )

La dottoressa Rieke si prende una pausa dal lavoro e parte in solitaria sulla sua barca a vela da Gibilterra verso un’isola incontaminata nell’Oceano Pacifico. Tutto sembra scorrere sereno, poi, dopo una brutta tempesta, ecco all’orizzonte un peschereccio arenato pieno di profughi africani in grave difficoltà. Che fare? Senza dubbi. Responsabile ed esemplare.

Mercoledì 6 febbraioIl Sacrificio Del Cervo Sacro  

Regia: Yorgos Lanthimos
con Colin Farrell, Nicole Kidman, Barry Keoghan (USA 2017) Versione Originale Sottotitolata

Steven, due figli Kim e Bob, è un chirurgo carismatico sposato con la bellissima Anna. Solo i suoi misteriosi incontri con l’adolescente Martin rimangono “sotto la soglia”. Ifigenia in Aulide di Euripide elegantissimamente trasposta ai giorni nostri. Inquietudine e chiarezza espositiva, espiazione e vendetta. La simmetria si fa emozione. Senza tentennamenti. Kubrickiano.

"Le Ereditiere"

“Le Ereditiere”

Mercoledì 13 febbraioWidows – Eredità Criminale 

Regia: Steve McQueen
con Viola Davis, Michelle Rodriguez, Elizabeth Debicki, Cynthia Erivo, Colin Farrell (Gran Bretagna 2018) 

Veronica e Harry sono sposati, appassionati e sensuali, ma che cosa succederebbe se -per lavoro- accadesse qualcosa a Harry? Un heist movie, film di colpo grosso, tutto al femminile per il grande talento registico di Steve McQueen. Autoriale, oliato, di grande empatia narrativa. Senza uomini (che contino davvero). Convincente.

Mercoledì 20 febbraioSearching 

Regia: Aneesh Chaganty
con John Cho, Debra Messing, Joseph Lee, Michelle La, Sara Sohn, Roy Abramsohn (USA 2018)

A David Kim, vedovo americano di origini coreane, scompare improvvisamente l’adorata figlia adolescente Margot. Che fare per ritrovarla? Forse sbirciare nel suo PC? Vita quotidiana ed amicizie, gusti e segreti, frequentazioni lecite o meno. I nostri devices dicono di noi più di quello che un prete o uno psicanalista riuscirà mai a scoprire. Senza limiti. Semplicemente geniale.

Mercoledì 27 febbraioLe Ereditiere

Regia: Marcelo Martinessi
con Patricia Abente, Margarita Irun, Ana Ivanova Villagra, Ana Brun (Paraguay 2017) Versione originale sottotitolata

Ad Asuncion in Paraguay Chela e Chiquita sono una coppia da tanti anni. Hanno gusti ricercati e vivono in una casa che è stata ricca, ma oggi devono fare i conti con un’incipiente indigenza. Cinema di raffinatissimo scavo psicologico, tra Proust e Joyce, con una protagonista che vince a sorpresa il premio Miglior Interpretazione Femminile a Berlino .68. Senza retorica. Di metamorfosi.

"L'Albero Dei Frutti Selvatici"

“L’Albero Dei Frutti Selvatici”

Mercoledì 6 marzoL’Albero Dei Frutti Selvatici

Regia: Nuri Bilge Ceylan
con Serkan Keskin, Dogu Demirkol, Ahmet Rifat Sungar, Murat Cemcir, Akin Aksu, Bennu Yildirimlar, Hazar Ergüçlü, Tamer Levent, Öner Erkan (Turchia, Francia 2018)

Sinan, appena laureato, torna nel villaggio turco di Can. Vorrebbe tanto pubblicare il suo manoscritto, ma il mondo intorno a lui non sembra così interessato. La Turchia di ieri e quella di oggi. Progresso e tradizione in uno stato che si definisce democratico ma da sempre più potere alla polizia. Dall’autore, già Palma d’Oro a Cannes per Il regno d’inverno, una nuova toccante elegia dal vicino Oriente. Senza pace. Potentemente simbolico.

Mercoledì 13 marzoTre Volti

Regia: Jafar Panahi
con Behnaz Jafari, Jafar Panahi, Marziyeh Rezaei, Maedeh Erteghaei, Narges Delaram (Iran 2018)

Behnaz Jafari è un nome importante nello star system iraniano e, quando riceve il reel di una ragazza che le chiede aiuto, non ha esitazioni a lasciare il set e insieme a Jafar Panahi a mettersi in viaggio per rintracciare la giovane. Tre attrici che vivono storie differenti. La prima proviene da un Iran pre-rivoluzione islamica del 1979, la seconda oggi molto famosa e la terza che coltiva il forte desiderio di frequentare una scuola di recitazione. In un film illegale la protesta forte contro ogni regime. Palma d’Oro alla Miglior Sceneggiatura di Cannes 2018. Senza aggressività. Forte, efficace e sentito.

Mercoledì 20 marzoLontano Da Qui 

Regia Sara Colangelo
con Maggie Gyllenhaal, Parker Sevak, Gael García Bernal, Anna Baryshnikov, Rosa Salazar (USA 2018) – Interverrà Elena Molinari.

Lisa fa la maestra in un asilo, ma ama la poesia. I suoi figli ormai grandi e persino suo marito notano il cambiamento che produce in lei il corso che sta seguendo. Di suo non molto dotata, Lisa riconosce però il talento altrui ed è colpita da Jimmy, un bambino dell’asilo, che declama versi originali e di una bellezza straniante. Speranza e scoramento. Una lotta senza quartiere contro chi non sa più riconoscere la bellezza di una parola davvero splendente. Senza futuro. Di fiamma fredda.

"Lontano Da Qui"

“Lontano Da Qui”

Mercoledì 27 marzoLa Donna Elettrica 

Regia: Benedikt Erlingsson 
con Halldóra Geirharðsdóttir, Jóhann Sigurðarson, David Thor Jonsson, Magnús Trygvason Eliasen, Omar Gudjonsson, Jörundur Ragnarsson (Islanda, Francia, Ucraina 2018) Interverrà Vanna Berlincioni

Islanda oggi. Halla, sui 50, è una single responsabile di un piccolo coro. Ha una vita apparentemente tranquilla, ma nasconde un segreto sconvolgente. Romantica anti-commedia o ossimoricamente statico action sulla contemporaneità altra di un’isola che sembra felice? Senza rinunciare (a salvare il mondo). Paradossale e illuminante.


Biglietti

Intero: € 5,00 – Ridotto (over 65): € 4,00 – Ridotto (Tessera A.G.I.S.): € 4,00 – Ridotto (under 26): € 3,00 – Studenti Università: € 3,00

La biglietteria apre mezz’ora prima della proiezione del film (non si effettuano prenotazioni)

 Informazioni tel. 0382 530343 – Facebook  Cinema Teatro Politeama – www.politeamapavia.it